Le colline del Prosecco sono Patrimonio dell’Umanità Unesco

Le colline del Prosecco sono Patrimonio dell'Umanità Unesco

L’Unesco riconosce il valore delle colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene: sono il 55° sito italiano da proteggere e tutelare

Pinterest
stampa
colline prosecco
Sale&Pepe

La notizia è di quelle capaci di riempiere d'orgoglio e gioia un intero territorio: le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene sono Patrimonio dell’Umanità Unesco. A deciderlo, poche settimane fa, l'Assemblea Unesco riunita in Azerbaijan che ha riconosciuto l'importante valore culturale di quest'area del Veneto, divenutà così il 55° sito italiano a ricevere l'ambito riconoscimento.

Un risultato arrivato alla fine di un lungo e impegnativo iter di candidatura durato dieci anni che ha coinvolto diverse parti promotrici: amministrazioni locali, associazioni di categoria, imprenditori, nonché abitanti delle colline del Prosecco.
Un ruolo decisivo è stato svolto in questo percorso dai produttori del Consorzio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG, come ha sottolineato anche Innocente Nardi, Presidente dell’Associazione Temporanea di Scopo “Colline di Conegliano Valdobbiadene Patrimonio dell’Umanità” e del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG: "Fin dall’inizio e per l’intero percorso della candidatura non hanno mai smesso di credere nell’unicità del paesaggio delle nostre colline ricamate dai vigneti, dai pendii impervi che richiedono fatica e lavoro interamente manuale. Questo impegno che generazioni di viticoltori hanno speso nelle vigne per forgiare “i mosaici”, che oggi ammiriamo, e i caratteristici “ciglioni”, che contraddistinguono la nostra viticoltura e quindi il nostro territorio, ha permesso di arrivare al riconoscimento Unesco".

La nomina a Patrimonio dell'Umanità è però solo il punto di partenza di un processo che continuerà per proteggere e tutelare l’unicità di questo paesaggio culturale, in linea con le raccomandazioni Unesco indirizzate, in particolare, a favorire uno sviluppo economico e sociale sostenibile. In questa direzione, quindi, opereranno tutte le parti con particolare attenzione alle ricadute turistiche: anche lo svilupo turistico infatti dovrà essere coerente con un approccio sostenibile.

Claudia Minnella
agosto 2019


SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it