Turismo enologico, nuova tendenza che piace a sportivi e intenditori

Turismo enologico, nuova tendenza che piace a sportivi e intenditori

In Tirolo l’accoglienza enoturistica coniuga il piacere della montagna con quello del vino.

Pinterest
stampa
Vinum Hotels boh
Sale&Pepe

Unire una sana vacanza in montagna con un’appassionata immersione nel mondo del vino: è questa la filosofia del Vinums Hotel, una rete di luoghi d’ospitalità in Tirolo che accolgono i clienti in mezzo alle montagne e ai vigneti.

Le vacanze alcoliche per drinkies in giro per il mondo hanno sempre più successo. Qua la formula è diversa, perché alle escursioni enologiche e alle bevute si abbina il contesto salubre della montagna, con i suoi genuini prodotti

176854Il turismo enologico è in vigoroso aumento nel nostro Paese: tra Cantine Aperte e Strade del Vino, tour organizzati da privati ed enti locali, feste e fiere, non possiamo lamentarci... Il movimento Turismo del Vino ha più di un quarto di secolo e l’accoglienza enoturistica è sempre più ampia e multifaccia. Scopriamo quindi qualcosa di Vinum Hotels tirolesi.

176848Sono attualmente 29, strutture a conduzione familiare che vantano cantine dove degustare eccellenti etichette altoatesine e internazionali e attività per un vino da vivere, oltre che da bere: seminari, visite alle cantine e ai vigneti e altre proposte culturali e di benessere. Alcuni sono veri e propri castelli, altri hanno il centro benessere, la fattoria o la distilleria. Cene gourmet, chef, vigneti anche biologici, vista sulle Dolomiti e panorami mozzafiato.

176851L’Alto Adige ha una varietà unica di zona microclimatiche e di terreni. Tra Bolzano e Silantro, nei ripidi pendii e tra i muri a secco della Val Venosta nascono Gewürztraminer e Pinot bianchi secchi o semisecchi dalla fresca acidità di montagna e un Pinot nero secco ed elegante. Nei dintorni di Merano eccelle l’uva Schiava mentre in Val d’Adige, accanto ai meleti si produce Lagrein e Pinot noir. Straordinario anche il Lagrein che esce dai terreni alluvionali che costeggiano il torrente Talvera, nei dintorni di Bolzano. Tra Bolzano e Salorno, l’Oltradige, col suo lago di Caldaro e suoi vini bianchi di carattere e la Bassa Altesina, con le temperature diurne più alte. La Valle Isarco, tra Bolzano e Bressanone, è tra le regioni italiane più prestigiose in fatto di vini bianchi.

176845Naturalmente abbondano gli eventi dedicati ai wine lovers. Oltre a quelli sparsi nelle varie località nel corso dell’estate e fino ad autunno inoltrato, La Strada del Vino copre 68 cantine e offre tantissime possibilità, dalle escursioni in bici al Winepass, dai workshop per affinare i sensi alla gastronomia in cantina. I Wine Safari sono attivi tutto l’anno.

Aurora Quinto
luglio 2019

SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it