Come pulire gli scampi

Pulire scampi Sale&Pepe
Sale&Pepe

Sono diversi i crostacei ai quali si può togliere il guscio a crudo: in genere si tratta di quelli più piccoli, come gamberi, scampi e canocchie, mentre granseole, granchi, astice e aragosta vengono quasi sempre sgusciati dopo la cottura. Qui tratteremo, appunto, i crostacei di piccole dimensioni. Prima di passare alle spiegazioni tecniche su come pulire gli scampi ecco qualche accorgimento per riconoscere la freschezza dei crostacei. La carne deve essere consistente di colore bianco giallastro, l’odore tenue, l’addome compatto, il carapace umido e lucente, le appendici ben attaccate e il globo oculare pieno, lucente e nero. Nel caso di gamberi e scampi, controllate che non abbiano macchie verdastre sull’addome provocate dalle interiora che si stanno decomponendo e che zampe e antenne siano integre e non si stacchino con facilità. I crostacei più saporiti e carnosi sono quelli pescati nei mesi senza “erre”, perché in quei mesi gli animali sono in crescita. Al momento dell’acquisto tenete presente che aragosta, astice e granchio hanno il 71% di scarto,gambero, gamberoni e scampi il 55%.

Ingredienti

CREA LISTA DELLA SPESA

Step by Step

    • 1 Pulire gli scampi Sale&Pepe
    • La parte commestibile degli scampi è la coda. Per sgusciarla, dovete staccare prima la parte della testa, praticando una leggera torsione. (Le teste si possono usare per fare un brodo per risotti di mare).

    • 2 Pulire gli scampi Sale&Pepe
    • Il primo sistema per eliminare il guscio e la coda è questo: prendete in mano lo scampo, con la corazza rivolta verso il basso.

      Con l’aiuto di un paio di forbici da cucina, incidete la cartilagine del ventre su entrambi i lati; staccatela, quindi estraete delicatamente la polpa sfilandola come da un guanto

    • 3 Pulire gli scampi Sale&Pepe
    • Con il secondo sistema: prendete in mano lo scampo con il dorso rivolto verso il basso asportando piano il primo e il secondo anello della cartilagine del ventre.

    • 4 Pulire gli scampi Sale&Pepe
    • Spingete poi con il pollice all’altezza della parte terminale della corazza, proprio nel centro della piccola “coda” a ventaglio e tirate la polpa dall’altro lato.

      Quando fate questa operazione, maneggiate il crostaceo con delicatezza perché la polpa deve rimanere intera.

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it