Rimedi naturali contro le scottature

Rimedi naturali contro le scottature

Pinterest
stampa
rimedi-anti-scottatura
Sale&Pepe

Le scottature sono infiammazioni della pelle, possono essere più o meno gravi e possono avere conseguenze differenti, a seconda della loro intensità e del tipo di pelle.

Come evitare le scottature: mangiando sano e preparando la pelle
Naturalmente il procedimento giusto sarebbe quello di preparare la pelle, prima di prendere il sole, aiutandosi con un’alimentazione corretta e proteggendosi durante l’esposizione con le opportune creme solari.

Cosa fare se i raggi ci colgono alla sprovvista: i rimedi naturali
Ma nel caso i raggi ci colgano alla sprovvista, provocando una scottatura, la natura può offrire tante soluzioni per alleviare i fastidi e provare a rimediare ai danni.
Quando ci scottiamo, infatti, la pelle subisce uno stress intenso e per ripristinare le sue condizioni è importante idratarla, rigenerare il suo film idrolipidico e ridarle elasticità.
Qui proponiamo una lista di sostanze che aiutano proprio a difenderci dalle scottature: i sistemi sono diversi, li vediamo uno per uno, specificando che si tratta di rimedi da applicare senza commettere imprudenze. Se la scottatura è particolarmente profonda e la pelle presenta vesciche estese e abrasioni è meglio rivolgersi al medico.

I decotti per la pelle, calmanti e lenitivi
In questo caso il decotto non è da bere, ma da applicare sulla pelle. Quando ci si scotta, infatti, è fondamentale tenere la parte irritata fresca e idratata. Le sostanze da utilizzare hanno caratteristiche calmanti e leinitive; le più efficaci sono: tiglio, calendula, camomilla e cicoria. Si acquistano in erboristeria, si mettono in un pentolino, si aggiunge acqua, si porta lentamente a ebollizione e si fa sobbollire per circa 5 minuti. Trascorso questo tempo, si lascia intiepidire la preparazione per 15 minuti, poi si filtra con un colino a maglie fitte e si fa raffreddare completamente. Ora il decotto è pronto per essere utilizzato, facendo impacchi direttamente sulla pelle: si imbevono con il decotto una garza o del cotone, e si applicano. L’importante è non strofinare la pelle irritata, ma appoggiare lievemente il decotto e lasciarlo agire per almeno 10 minuti. lo stesso procedimento può essere utilizzato per preparare un impacco al tè verde. La sensazione di sollivevo sarà immediata.

Efficacissima acqua, per abbassare la temperatura della pelle
Dopo aver preso il sole, se la pelle è particolarmente calda e arrossata, l’ideale è fare una doccia con acqua fresca, questo abbasserà immediatamente la temperatura della pelle "febbricitante". Anche immergersi in una vasca con acqua tiepida può aiutare. In questo caso il bagno può essere arricchito con sostanze antinfiammatorie come bicarbonato e farina d’avena, da sciogliere direttamente nell’acqua. Gli stessi decotti che abbiamo citato sopra, possono rendere più rilassante ed efficace il bagno.

Oli e gel arricchiti, per stimolare e accelerare  la rigenerazione delle cellule dei tessuti
Il gel di aloe, estratto direttamente dalla pianta, è tra i più efficaci. L’aloe è ricco di minerali come cromo, ferro, fosforo, magnesio, manganese, potassio, sodio, zinco e anche di vitamine tra cui A, C, D, E e quelle del gruppo B, stimola e accelera la rigenerazione delle cellule dei tessuti e ha un'azione dermoprotettiva, idratante ed emolliente. Si applica in strati sottili sulle zone interessate con un delicatissimo massaggio: offre un sollievo immediato, anche in caso di eritema solare. Per un risultato ancora più rinfrescante si può riporre in frigorifero prima dell’utilizzo.

Gli oli hanno un potere emolliente e rigenerante: i più utili in caso di scottature sono il semplice olio di oliva e quello di cocco. Mescolati con camomilla, calendula o lavanda che potenziano il potere lenitivo dell’olio con le loro caratteristiche rinfrescanti e antibatteriche.

Impacchi o applicazioni con melone,  yogurt, patata… il potere rigenerante del cibo!
Ci sono alcuni alimenti davvero efficaci in caso di scottatura e con alto potere rigenerante, se applicati direttamente sulla pelle. Eccoli.
Lo yogurt è idratante ed emolliente, occorre sceglierlo al naturale e preferibilmente biologico. Per potenziarne le funzioni, si può mescolare al miele.
Il cetriolo è straordinario: bisogna frullarne la polpa, filtrarla attraverso un colino; si imbeve con il succo ottenuto un batuffolo di cotone o una garza e si applica sulla parte irritata. Stesso discorso per melone  e lattuga.
La nonna, inoltre, consigliava di coprire le parti scottate con fettine di patata fresca e cruda. Ad agire in questo caso sono carboidrati e solanina che hanno poteri calmanti e tolgono l'irritazione.

Mangiare i cibi giusti, ricchi di betacarotene e omega 3
E per chiudere non poteva mancare un accenno all’alimentazione. Pomodori, anguria, fragole, lamponi, pesche, albicocche e carote, sono tutti abbondanti di betacarotene e in generale aiutano la rigenerazione della pelle, combattendo l’invecchiamento dovuto all’esposizione al sole. Per dare un aiuto da dentro può essere anche utile un consumo costante di alimenti ricchi di omega 3 come salmone, ma anche di altri integratori più diretti come l’olio di lino o di canapa in capsule e di probiotici che proteggono il sistema immunitario cutaneo.

Barbara Roncarolo
luglio 2016

Aggiornato da Marianna Tognini
agosto 2017

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it