Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Home News e Eventi Consigli pratici Gelato fatto in casa, cosa c’è da sapere

Gelato fatto in casa, cosa c’è da sapere

Fragola, pistacchio, cioccolato o gorgonzola. Con quanti gusti si può preparare il gelato fatto in casa?

Pinterest
stampa
Ice cream
Sale&Pepe

Gelato fatto in casa. Famolo strano! Certo, lo si può preparare in modo tradizionale con una base di latte, o di bevande vegetali, con o senza uova, al gusto di frutta, cioccolato, crema. Ok, tutto bene. Ma perché non provare qualche cosa di davvero “alternativo”? Immaginate un gelato fatto in casa al gusto di gorgonzola (tranquilli, vi assicuriamo che è buono) o al basilico (cliccate qui per leggere la ricetta). C'è perfino chi lo propone al gusto di pizza: lo ha fatto pizzaiolo Gino Sorbillo insieme al gelataio Marco Infante. E il bello è che adesso vi spieghiamo come proporre un gelato unconventional anche senza dover comprare la gelatiera. Che ne dite? Partiamo?

Gelato fatto in casa senza gelatiera
Un gelato fatto in casa (cliccate qui per scoprire perché si chiama così) cremoso anche senza gelatiera? Sì, si può! Il trucco sta tutto nella mantecatura. Per la base vi basterà seguire una qualsiasi ricetta per preparare il gelato fatto in casa (anche quelle che prevedono l’utilizzo della gelatiera, in fondo all'articolo ve ne consigliamo alcune). No, non vi stiamo prendendo in giro. Vi basterà versare il composto in un contenitore basso e rettangolare, meglio se in acciaio, trasferirlo in freezer e mantecarlo ogni 20-40 minuti. Sì, lo sappiamo, dovete avere molta pazienza, ma alla fine il risultato sarà all'altezza dell'impegno che avrete profuso nel prepararlo. E poi sai la soddisfazione!
Torniamo a noi: per la mantecatura vi proponiamo due metodi efficaci. Primo: potete prendere il composto dal freezer, frullarlo in un robot da cucina e rimetterlo al suo posto una volta finito. Secondo: se non volete sporcare tutti i vostri attrezzi da cucina mantecatelo con una semplice forchetta. Per ottenere una crema morbidissima l’operazione (in entrambi i modi) va ripetuta per 5 o 6 ore. Avrete così ottenuto un gelato cremoso, privo di ghiaccio e irresistibile.

Gelato con gelatiera
Ok, ok... mantecare un gelato per 5-6 ore è come una sessione di shopping compulsivo, quindi, se non volete perdere tempo e arrivare subito al dunque, dovete dotarvi di una gelatiera vera e propria. In questo caso aggiungete tutti gli ingredienti nel contenitore della gelatiera, azionatela e farà tutto da sola. Facile, non è vero? (eppoi avrete un sacco di tempo per fare shopping...).
Se avete intenzione di comprare una gelatiera ecco qualche suggerimento: non tutte sono uguali, esistono la gelatiera autorefrigerante e la gelatiera non autorefrigerante. Le prime, hanno un sistema di raffreddamento e congelamento automatico, sono le più pratiche: permettono di preparare un gelato fatto in casa in pochissimo tempo: solo mezz’ora.
La gelatiera non autorefrigerante, invece, richiede che il cestello vuoto venga conservato in freezer per almeno 24 ore prima di potervi poi inserire gli ingredienti ed azionarla. Non solo, una volta terminato il mixaggio degli ingredienti il composto deve essere riportato in freezer per circa 8 ore per poter diventare gelato. Questo tipo di gelatiera è il più economico ma anche in questo caso il tempo da dedicare al vostro gelato fatto in casa è tanto (e quello da dedicare allo shopping si riduce).
Un consiglio: se possedete o preferite acquistare una gelatiera non autorefrigerante, un trucco è quello di tenere in freezer il recipiente durante la stagione estiva. In questo modo accorcerete i tempi di preparazione del vostro gelato.

187279Gelato al gorgonzola
Non il solito gelato da passeggio. Nemmeno come dessert. Il gelato al gorgonzola è da abbinare a piatti salati come un flan o a una crema di verdure, ad un risotto o a piatti caldi. Ottimo anche con una dadolata di pere e noci (l’abbinamento più classico ma mai scontato). La ricetta originale di questo insolito gelato ci viene data dal Consorzio per la Tutela del Formaggio Gorgonzola DOP.

Consigli per preparare il gelato veg
Anche senza derivati animali è buonissimo. Ma come sostituire gli ingredienti?
Le uova: degli ottimi sostituiti sono la farina di semi di carrube, la lecitina di soia o la gomma di guar. Basta usarne un cucchiaino per ogni uovo presente nella ricetta.
Il latte: al posto del latte vaccino potete utilizzare della semplice acqua per il gelato fatto in casa. Oppure delle bevande vegetali a base di soia, mandorle o riso.
La panna: è un elemento grasso fondamentale per la buona riuscita del gelato. Potete sostituirla con un grasso vegetale come delle paste a base di frutta secca (pasta di mandorle, anacardi, pistacchi, nocciole oppure noci), burro di cacao o oli vegetali.

Errori da evitare
Attenzione.
Utilizzare la panna da cucina e il latte scremato.  La panna da cucina e il latte scremato sono due ingredienti poveri di grassi. Per preparare un gelato a regola d’arte anche in casa è fondamentale utilizzare dell’ottima panna fresca e del latte non scremato che vi permetteranno di avere un gelato denso e corposo. In caso contrario avrete una miscela troppo liquida che non si addenserà in fase di raffreddamento. Leggete qui per saperne di più sul latte.
Miscelare gli ingredienti perfettamente è un passaggio decisivo. Per evitare la formazione di cristalli di ghiaccio nel vostro gelato fatto in casa è importantissimo miscelare a dovere gli ingredienti in modo da ottenere una crema liscia ed omogenea.
Un consiglio: per evitare brutte sorprese (ghiacciate) potete utilizzare un frullatore ad immersione o aiutarvi con un frullatore tradizionale.

giugno 2021
Giulia Ferrari

Pubblicato il 11/06/2021

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it