Mangiare a colori porta benessere

Mangiare a colori porta benessere

Rosso, giallo-arancio, verde, viola-blu, bianco… i colori nel cibo apportano nutrienti specifici e caratteristiche che influiscono sul nostro benessere, umore incluso.

Pinterest
stampa
arcobaleno frutta verdura bambina cibo colori
Sale&Pepe

“Rosso come un peperone”, “viola melanzana”, “giallo limone”. Frutta+verdura+colori -  che solo a scrivere queste tre parole insieme, già ci si sente meglio!!!

E non stiamo parlando certo dei coloranti chimici, di cui il cibo industriale è impestato: stiamo parlando delle tinte naturali degli alimenti. Che, a volte, sono anche particolarmente originali: pensiamo ad esempio al kiwi rosso  o alla pannocchia multicolor. Certo, noi possiamo sempre dare un tocco di colore, sempre rimanendo nel sano&puro, usando coloranti alimentari che vengono dall’ortoMa se abbiamo la fortuna e soprattutto la bravura di avere un orto (magari anche verticale, sul balcone, o un piccolo armadio-orto  in cucina), questo ci regalerà colori vivi e profumati, senza trucchi.

I colori riflettono le energie della luce. Per i sistemi di medicina tradizionale, i colori fanno parte della salute e della cura. La medicina cinese per esempio correla le energie dei colori ai diversi organi; l’indiana ayurveda ai centri di energia sottile associati alle ghiandole.

Madre Natura distribuisce i colori nel cibo a seconda della stagione, perché quel dato colore racchiude ed esprime proprietà importanti a supportare il nostro organismo proprio in quel periodo dell’anno. I pigmenti che naturalmente colorano la nostra frutta e verdura hanno infatti caratteristiche – nutrienti - ben precise, associate alla prevenzione e alla cura di specifici organi, sistemi e patologie. E, in tandem, degli “stati d’animo”, che a pieno titolo fan parte del nostro benessere.

VERDE

È il cibo sano per eccellenza, anche nel nostro linguaggio: dalle insalate alle aromatiche come il basilico, dalle zucchine agli spianaci, dai cetrioli ai vari cavoli. E poi come frutta il kiwi naturalmente, ma anche alcune mele, l’uva – quella comunemente detta ‘bianca’. E l’avocado! Tra le specificità di questo gruppo c’è la luteina, sostanza antiossidante e molto efficace nel rafforzare la vista, così come il magnesio, di cui sono ricchi. Dal punto di vista dell’umore: pacifica serenità, relax.

161981GIALLO-ARANCIO

La vista, come ben sappiamo è aiutata dai carotenoidi, sostanza di cui sono ricchi frutti e ortaggi di color giallo- arancio. Essi inoltre sono la scelta giusta per rinforzare il sistema immunitario e prevenire le malattie degenerative. Sono generalmente carichi di vitamina C: pensiamo agli agrumi. Mentre il beta-carote, di carote, zucca&C, si trasforma in vitamina A, appunto. In estate le nostre tavole sono imbandite di giallo-arancio: pesche, albicocche, meloni, nespole, peperoni, mais…entusiasmo!!!

161983ROSSO

Colore dell’energia vitale, secondo la medicina cinese stimola l’energia del cuore (infatti sono ricche di nutrienti importanti per la prevenzione di patologie cardiovascolari), la circolazione contribuendo al nostro colorito sano. E non solo. Vi siete mai accorti che mangiare pomodori porta buonumore? No? Provate a prenderne a morsi uno, bello maturo, sugoso e profumato! Tra le varie sostanze nutrienti che accomunano cibi come pomodori, appunto, ma anche anguria, ravanelli, fragole, ciliegie, arance rosse etc, citiamo il licopene, dalle proprietà antitumorali e gli antociani.

161985BLU-VIOLA (e nero)

Gli antociani sono potentissimi antiossidanti: svolgono una funzione anti-age - non pensate solo all’estetica: la bellezza è salute, dentro e fuori! – aiutandoci a prevenire il decadimento di organi e funzioni, dalla pelle alla memoria. Inoltre sono dei grandi protettori del cuore e, andando sempre più verso il nero, dei reni. Melanzane, fichi, mirtilli, more, prugne, uva nera e uva passa, da non far mai mancare nella nostra dieta. Questi colori hanno effetto calmante, soprattutto a livello mentale; favoriscono la concentrazione (blu) e l’equilibrio (viola) e quest’ultimo colore pare favorisca anche il desiderio sessuale.

BIANCO (e marrone)

Anche qui occhi, pelle (potassio), cuore, ma anche ossa. E poi l’allicina, presente in aglio e cipolle, è collegata all’abbassamento del colesterolo. Spazio dunque a banane, finocchi, mele, sedano, porri, cavolfiori. In semplicità.

Il consiglio finale: non fatevi mai mancare i colori nel piatto, rendete la vostra cucina un arcobaleno!

Stella Rita
luglio 2018

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it