Come cucinare l'orzo perlato

orzotto-con-zucchine-e-fiori-di-zucca
Sale&Pepe

L'orzo è un cereale di antica origine proveniente dall'Asia occidentale, usato ampiamente come alimento nei Paesi nordafricani e dell'Estremo Oriente. È un alimento pieno di proprietà nutritive: è tra i cereali più ricchi di fibre, ha un alto apporto proteico, contiene sali minerali quali potassio e magnesio e vitamine in particolare del gruppo B. 

In commercio si trovano soprattutto tre tipi di orzo: integrale, decorticato, perlato. L'orzo integrale è quello più nutriente in quanto ha subito meno processi di raffinazione, però è anche il più complesso da preparare: va messo a lungo in ammollo e richiede una lunga cottura. L'orzo decorticato è metà strada tra l'orzo integrale e quello perlato: si ricava dalla decorticazione, eliminando quindi le parti esterne della buccia; rispetto al perlato conserva maggiori qualità nutrizionali, necessita però di lunghi ammollo e cottura. L'orzo perlato deriva da una lavorazione che lo decortica e lo priva della crusca. Si presenta con granelli rotondi e bianchi. È il più pratico da usare perché non necessita di alcun ammollo e cuoce in poco tempo. 

Dal sapore gradevole, molto versatile in cucina, l'orzo perlato si presta particolarmente per preparare minestre, zuppe e insalate. Può essere anche cucinato a mo' di risotto.

Primo piatto vegano con orzo perlato

Come cuocere l'orzo perlato

Prima di cuocere l'orzo perlato puoi sciacquarlo mettendolo in uno scolapasta: lavalo bene sotto l'acqua corrente, quindi sgocciolalo prima di trasferirlo nella casseruola di cottura (con acqua o brodo o latte, a seconda della ricetta che preparerai). Metti il recipiente su fuoco basso e porta a ebollizione. Continua la cottura per il tempo indicato sulla confezione dell'orzo (in genere circa 20-25 minuti).

Zuppe con orzo perlato

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it