Ortofrutta fresca: comprare online conviene?

Ortofrutta fresca: comprare online conviene?

Che comodità ordinare sul web albicocche, insalata e cetrioli e farseli consegnare direttamente a casa. Ma come scegliere il sito giusto? E come sapere da dove arrivano?

Pinterest
stampa
Cortilia cassetta Orto Frutta
Sale&Pepe

Fare la spesa online, anche di prodotti freschi come frutta e verdura sta pian piano diventando un’abitudine per gli italiani: un sistema comodo e veloce per riempire il frigorifero. Ma se comprare un pacco di pasta, una bottiglia di vino o altri prodotti confezionati via internet non comporta alcun rischio, quando si tratta di mele, fragole, pomodori o insalata le cose cambiano: come si fa a scegliere senza aver visto da vicino la merce per valutarne integrità e freschezza? Chi assicura che la catena del freddo sia rispettata durante tutto il viaggio che l’ortofrutta percorre dal produttore alle nostre case? E ancora: acquistando sul web come si ottengono le informazioni sulla filiera dei prodotti?

Freschi e locali
La piattaforme attive sul territorio italiano si sono organizzate per rispondere a tutte queste domande: infatti il loro punto di forza è che si riforniscono di prima mano direttamente dagli agricoltori per cui fungono da punto di raccolta degli ordini. In questo modo, accorciando la filiera, non solo si tagliano tanti passaggi di mano (e quindi si riceve ortofrutta più fresca a prezzi più bassi rispetto a quella venduta al supermercato) ma c’è anche la massima trasparenza sulla provenienza di frutta e verdura.

Infatti sui siti di queste piattaforme ci sono le schede degli agricoltori con i dettagli su dove e come sono coltivati i vari prodotti ortofrutticoli. Oltre al rapporto diretto con gli agricoltori, questi portali sottolineano anche il loro impegno sul fronte della logistica: i pacchi vengono preparati con cura, confezionati in contenitori che mantengono gli alimenti freschi (con l’eventuale aggiunta di ghiaccio) e, talvolta, affidati a furgoncini refrigerati. Il tutto in tempi molto rapidi: tra ordine e consegna di solito passano 24-48 ore.

Dal produttore al consumatore
Il “fruttivendolo” virtuale più famoso in Italia è probabilmente Cortilia. Fondata nel 2011, l’azienda conta oltre settantamila iscritti e consegna a Milano, Bologna e Torino. Per fare la spesa basta andare sul sito cortilia.it, iscriversi e scegliere i prodotti tra quelli in elenco, oppure uno dei tre formati di cassette già predisposte: per una, due o tre persone. Cortilia acquista la merce da agricoltori vicini alle zone di consegna e propone solo articoli di stagione: non si troveranno mai le fragole a dicembre. Ampia la possibilità di personalizzare le cassette e la flessibilità negli orari di consegna. Sul sito di Cortilia si trovano tutte le informazioni per la tracciabilità: dal nome delle aziende agricole fornitrici ai metodi di coltivazione. I prezzi delle cassette vanno da 19 a 34 euro, consegne gratuite negli orari standard e per ordini superiori a 79 euro.

Ha sede nel bolognese Fruttaweb (clicca qui), online da poco più di due anni, e che offre oltre mille prodotti alimentati di tutto il mondo, ordinabili anche dallo smarphone tramite WhatsApp. Ampia l’offerta di frutta e verdura (anche biologica), italiana ed esotica: per ogni prodotto c’è un’ampia scheda che illustra le caratteristiche e gli utilizzi, ma per quanto riguarda la provenienza viene indicata solo la nazione.

Magiordomus (clicca qui) è specifico per l'area romana ed è uno dei grandi network che offrono servizi di spesa a domicilio, frutta e verdura comprese: per ogni prodotto sono specificate il nome dell’azienda agricola da cui proviene e la zona d’origine. I box vanno da 15 ai 45 euro e le opzioni di consegna molto flessibili e convenienti. 

Da luglio 2016 a Milano e in alcuni comuni dell’hinterland, gli utenti del servizio Prime Now di Amazon (www.amazon.it/primenow) possono acquistare online anche i prodotti freschi di U2 supermercato e quelli bio di NaturaSì, ricevendoli dove preferiscono. Per completare l’acquisto è richiesto un ordine minimo di 19 euro per negozio. I clienti Prime Now possono scegliere se farsi consegnare la spesa in un’ora al costo di 6,90 euro, oppure optare per la consegna gratuita in una finestra di due ore a scelta. I prodotti di U2 vengono consegnati dalle 8 alle 24 tutti i giorni della settimana, quelli di NaturaSì dal lunedì al sabato dalle 10 alle 20.

Anche il bio a portata di mouse
Sistema simile a quello di Cortilia ma con offerta di prodotti biologici altoatesini certificati per Bioexpress (clicca qui) che consegna nella zona di Milano e i comuni dell'hinterland; 
una parte del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Roma. Le confezioni vanno dai 17 euro per quella da 3-4 Kg a quella da 35 euro che comprende 9-12 Kg di prodotti ortofrutticoli freschi; ma c’è anche una cassetta speciale a 29 euro riservata ai membri del programma Ikea Family.

Sono 80 le aziende agricole, familiari o cooperative, situate prevalentemente in Piemonte e Liguria che vendono la loro frutta e la loro verdura (ottenute da lotta integrata, agricoltura biologica o biodinamica) sul sito Cornale, attivo da 10 anni. I fornitori si impegnano a rispettare un regolamento di qualità e sono costantemente monitorati. Frutta e verdura (ma anche salumi, formaggi, conserve e miele) sono messi in vendita sul sito a prezzi “equi”, calcolati riconoscendo all’agricoltore e a Cornale un giusto compenso (il 55-60% del prezzo è rappresentato dal compenso per l’agricoltore). Si possono ordinare sia le agro-ceste realizzate ogni settimana con i prodotti freschi di stagione sia comporsi da sé la propria lista della spesa.

Regionali e speciali
La vendita di frutta e verdura via web è diventata anche un modo per valorizzare le produzioni locali e a km.0, spesso introvabili fuori dall’area in cui sono coltivate. Ci sono infatti diversi siti specializzati in prodotti di uno specifico territorio. Su bioesisto (clicca qui) si possono acquistare frutta e verdura bio (ma anche pane, pasta e conserve) tipiche della Puglia: a gestire il sito è un’azienda agricola di Monopoli, che oltre a vendere in negozi e mercati locali, si è strutturata per l’e-commerce. Biogoldsicilia (clicca qui) è il sito di un produttore di miele che coltiva anche frutta e verdura; online si possono acquistare i singoli prodotti ortofrutticoli oppure cassette miste di sola frutta o di frutta e ortaggi.
Nell’area di Napoli è attivo 360 Bio che propone frutta e verdura biologica con consegne fisse ogni settimana o 15 giorni di “veg-bag” (15 euro l’una), oppure la possibilità di fare la spesa online.

L’orto fai da te
Se invece preferite l’idea dell’orto in affitto Le verdure del mio orto propone l’affitto di un pezzo di terra da 30 a 120 mq in Piemonte, Lombardia, Toscana e Lazio con la possibilità di scegliere cosa coltivare e una fornitura settimanale calibrata sul numero dei componenti della famiglia. E se ogni tanto volete, potete anche andare a fare un giro per controllare o raccogliere i prodotti.

Manuela Soressi

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it