Tiglio: utile per l’ansia e le vie respiratorie

Tiglio: utile per l'ansia e le vie respiratorie

Fa bene contro la tosse e aiuta l’umore. Il tiglio è una pianta dalle importanti virtù per il corpo e la psiche. Scopriamole insieme.

Pinterest
stampa
Tiglio
Sale&Pepe

Condividi

Un albero che cresce in tutta Europa, longevo e dalle grandi dimensioni, spesso utilizzato a scopo ornamentale, nelle strade e nelle città. Parliamo del tiglio, pianta appartenente alla famiglia delle tigliacee (incluse nella famiglia delle Malvacee), noto per le sue proprietà terapeutiche, che agiscono in primis sul sistema nervoso (come ad esempio la lavanda), oltre che sul benessere del corpo

Sono i suoi fiori in particolare ad essere preziosi perché ricchi di mucillagine (come la malva) e olio essenziale. Essicati, contengono numerosi fitochimici con crescente evidenza di attività biologiche.

Spiega la dottoressa Raffaella Melani, biologa nutrizionista: "Tra i componenti bio-attivi più abbondanti spiccano l'epicatechina e gli acidi protocatechuico e caffeico. Quest’ultimo, presente anche nelle mele, pere e agrumi, è un acido fenolico in grado di potenziare le difese antiossidanti delle cellule e può contribuire alla buona funzionalità visiva e cardiaca". 

Virtù, quelle del tiglio, documentate e studiate. Continua infatti la dottoressa Melani "L’elevato potenziale bio-attivo del tiglio e le sue virtù antinfiammatorie sono state recentemente evidenziate da una ricerca scientifica (Food Funct. 2017). Si è osservato che il tiglio è in grado di inibire la produzione di ossido nitrico, dimostrando la capacità di prevenire i danni da stress ossidativo. Sempre nello stesso lavoro si esaltano le proprietà antitumorali del tiglio che, senza effetti citotossici, è efficace su cellule di carcinoma di cervice, seno e polmone”. 

Una pianta molto preziosa dunque, dagli effetti diversi. Dalle proprietà antispasmodiche, soprattutto per i disturbi delle vie respiratorie, come la tosse (per cui spesso si utilizza anche il miele ricavato da questa pianta), a quelle ansiolitiche, perchè modulando dei segnali eccitatori, restituisce tranquillità. Sembra anche essere utile, probabilmente per questa ragione, in caso di pressione alta.

In ultimo i fiori di tiglio, sottoforma di infuso sembrano produrre anche un effetto epatoprotettivo contro lo stress indotto da etanolo. Inoltre, da un altro studio è emerso che l'estratto alcolico dei fiori di tiglio possiede anche attività antimicrobica in vitro. 

Conclude la dottoressa Melani "Di certo per sfruttarne appieno le proprietà sarebbe ottimale conoscere la quantità esatta di sotanze attive contenute, cosa che accade solo se la preparazione è standardizzata in principi attivi (come tintura madre, macerato glicerico o estratto). Utilizzando le infusioni è invece più difficile quantificare le sostanze benefiche, anche se il rito della preparazione è sicuramente un momento piacevole e più gratificante della somministrazione orale di gocce o preparati, seppur potenzialmente più efficaci".

Elisa Nata
marzo 2018

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it