Pesto di rucola

  • 2.5/5
pesto-rucola
Sale&Pepe

Il pesto di rucola è un’alternativa a quello tradizionale ligure. Da usare per condire la pasta o arricchire secondi di carne o pesce o gustosi contorni. Davvero appetitoso!

Ingredienti

CREA LISTA DELLA SPESA

Il pesto di rucola versatile e cremoso è un’alternativa appetitosa al tradizionale pesto genovese: una salsa veloce da preparare, che si presta a condire pasta, a essere spalmata su crostini di pane o a donare un tocco alle tue pietanze di pesce o di carne: il sapore è unico, fresco, delicato ma pungente al tempo stesso

Il pesto in generale è una salsa che si presta a moltissime varianti a seconda dei tuoi gusti. Il più conosciuto è il pesto classico alla genovese dall’irresistibile sapore di basilico fresco,pinoli, aglio, parmigiano e/o pecorino grattugiato. Ma, un classico piatto di pasta alle verdure può essere reso speciale da una salsa realizzata con le verdure stesse, come peperoni, asparagi, pomodori secchi, zucchine, carciofi; ma, esistono anche il pesto ammaccato o quello fatto con capperi, acciughe e olive: clicca quiper scoprire tutte le varianti sfiziose del pesto fatto in casa!

La ricetta del pesto di rucola di Sale&Pepe è poco comune ma, siamo certi che una volta scoperta, non potrai più farne a meno! Provare per credere!

Come preparare il pesto di rucola

1) Prepara gli ingredienti per il pesto di rucola. Pulisci la rucola, scegli e preleva le foglie sane e senza macchia, lavale e asciugale con cura, poi spezzettale e riuniscile nel mixer. Aggiungi le mandorle pelate, un pizzico di sale, il pecorino toscano a pezzetti e frulla il tutto, fino a ottenere un trito grossolano.

2) Completa il pesto. Metti il trito preparato in una ciotola e aggiungi 1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata e lo spicchio d'aglio spellato e schiacciato. Regola di sale e di pepe, poi versa a filo la giusta quantità di olio extravergine di oliva necessaria a ottenere un composto cremoso. 
Mescola e lascia riposare il pesto di rucola 10 minuti. Elimina l'aglio e copri il pesto con la pellicola fino al momento di utilizzarlo, altrimenti la superficie tende a ossidare e a scurirsi.

Consigli

1) Se usi il pesto di rucola per condire pasta, scegli un formato corto con superficie un po' ruvida, come per esempio le orecchiette. La pasta dovrà trattenere il condimento senza farlo "scivolare". Completa il piatto con scaglie di pecorino fresco. Ma, il pesto di rucola puoi usarlo anche per dare un tocco raffinato e particolare alle portate di pesce o di carne

2) Al posto delle mandorle, se ti piace, puoi usare i pinoli o le noci che con il loro sapore "rotondo"completeranno il pesto di rucola

3) Conservazione. Il pesto può essere conservato in frigo per 1-2 giorni, in un vasetto di vetro coperto a filo con olio. Per conservarlo 1 mese, mettilo in un contenitore ermetico e sistematelo in freezer. Scongelalo lentamente in frigo.

4) Il pesto di rucola può essere anche una salsa vegana, basta sostituire il Parmigiano Reggiano previsto nella ricetta o eliminarlo del tutto.



Menù di appartenenza




Abbina il tuo piatto a


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it