I 14 cibi che regalano la longevità

I 14 cibi che regalano la longevità

Frutta, verdura, noci, ma anche latte di capra e peperoncino. E non scordiamoci di fare colazione. Ecco le regole d’oro per arrivare alle cento candeline secondo Jamie Oliver.

Pinterest
stampa
Happy Senior Couple Making Salad
Sale&Pepe

Latte di capra, patate, pesce, tofu, noci: sono solo alcuni dei 14 cibi miracolosi secondo uno degli chef più famosi al mondo. Li elenca infatti Jamie Oliver, conduttore tv, scrittore di libri di cucina e soprattutto grande cuoco che per la sua ultima trasmissione ha visitato i luoghi più rinomati per ospitare una popolazione longeva. Oliver ha viaggiato tra la Costa Rica e Okinawa fino all’isola greca di Icaria, alla ricerca di quelli che lui definisce i 14 «super cibi», ovvero gli alimenti che ti aiutano a vivere fino a 100 anni.

Lo chef è andato a curiosare nelle tavole delle popolazioni notoriamente longeve per capire quale è il segreto di una lunga vita, quantomeno in cucina. E ha trovato cibi che ricorrono (clicca qui) a qualsiasi latitudine tra la gente che arriva ai cento o giù di lì. No, non sono le bacche di goji o il tè verde, ma alimenti molto più normali e decisamente più accessibili (anche economicamente). Alcuni sono ormai stranoti per le loro proprietà e imprescindibili in qualsiasi regime dietetico sano. Frutta fresca e pesce per esempio non mancano mai nelle cucine dei centenari, ma ci sono anche altri ingredienti meno prevedibili. Nella lista di Oliver troviamo innanzitutto le uova, con il loro altissimo valore nutrizionale. Le patate anche sono uno dei super cibi, ma a patto che siano dolci, quelle americane insomma. C’è poi il latte di capra, insieme a quello d’asina il più simile al latte materno e dunque il più digeribile, i gamberi (che contengono potenti antiossidanti) e il riso selvatico, accompagnati dal tofu, unica alternativa percorribile rispetto al formaggio (decisamente condannato), che contiene proteine vegetali preziose ed è privo di colesterolo.

Jamie raccomanda anche i fagioli neri, ricchi di vitamina A, B, C, D e E, di sali minerali e oligominerali e perfetti contro il colesterolo, e a proposito di accessibilità consiglia varie erbette selvatiche, dalla borragine al finocchietto, per finire con le bietoline e il radicchio selvatici. Ultimi tra i magnifici 14 ci sono ancora l’aglio, da sempre presente nei suggerimenti delle nonne per le sue proprietà, le noci e il peperoncino. Infine lo chef si sofferma su alcune regole della dieta longeva, dispensando qualche suggerimento basilare: limitare la carne a due porzioni settimanali (non di più), bere tanta acqua e fare sempre la prima colazione.

Emanuela Di Pasqua
24 settembre, 2015

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it