Come cucinare con lo zenzero

Zenzero
Sale&Pepe


Lo zenzero, conosciuto anche con il nome inglese ginger, è una pianta erbacea perenne che viene dall'Oriente di cui si utilizzano i fusti sotterranei, detti rizomi. È di forma allungata e piena di sporgenze irregolari. La parte commestibile della pianta di zenzero è proprio il rizoma (che la maggior parte delle persone lo chiama erroneamente radice), ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini. La buccia dello zenzero è sottile e di colore biancastro con noduli grigi, mentre la polpa interna è bianca o giallina e soda. È una spezia gode di tantissime proprietà curative

Puoi trovare in commercio lo zenzero sotto forma di radice fresca oppure essiccata. Lo zenzero essiccato, dal sapore piccante, viene venduto in polvere, mentre quello fresco, che ha un gusto più delicato, si sbuccia e si utilizza a pezzi o grattugiato oppure tritato finemente. Puoi conservare la radice fresca in frigorifero, avvolta nella pellicola, anche per circa 30 giorni. Quando la acquisti, sceglila soda e lucida. 

Questa spezia gode di tantissime proprietà curative; è tradizionalmente usato come digestivo e amaro-tonico. In particolare un infuso o una tisana preparata con 5 gr. di radice di zenzero sbucciato e cotto in 1/2 litro d’acqua o la radice da masticare risulta assai efficace contro la nausea, la nausea da gravidanza, mal d’auto e mal di mare. Lo zenzero fa bene a tutto l’apparato digerente, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali. È da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre e mal di gola. È anche un valido aiuto contro tosse e catarro. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie, allevia il mal di testa, riduce efficacemente i dolori articolari e muscolari e allevia le infiammazioni di stomaco ed esofago.

Sebbene sia utile in caso di nausee, consultare il medico prima di utilizzare lo zenzero in gravidanza o se si assumono farmaci antiaggreganti e anticoagulanti. Evitare l’uso di zenzero in caso d’intolleranza o allergia che si manifesta solitamente con comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee. È bene comunque non abusare nell’ uso massiccio di zenzero perché può provocare gastrite, ulcere e gonfiori intestinali invece che curarli.

Lo zenzero è una spezia dall'aroma intenso e dal gusto aggrumato, forte e piccante e in cucina è usato per insaporire dolci o piatti di carne, di pesce e di verdure ma anche per appetitose salse. È anche uno dei componenti del curry. 


PROVA LE MIGLIORI RICETTE DI DOLCI ALLO ZENZERO

Step by Step

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it