I cibi da evitare in caso di allergia ai pollini

I cibi da evitare in caso di allergia ai pollini

L’opinione di un noto allergologo sulle allergie alimentari scatenate dall’ipersensibilità ai pollini. Cosa evitare, cosa mangiare e come riconoscere i sintomi.

Pinterest
stampa
Pollen_from_pine_tree
Sale&Pepe

Il tema è quello delle cosiddette allergie crociate tra pollini e cibi, ovvero un’allergia alimentare scatenata da una ipersensibilità ai pollini. Ma come si riconosce una reazione crociata? Una persona che soffre di allergia ai pollini e che, durante la fioritura, percepisce prurito al palato, bruciore o prurito in bocca e alle labbra uniti a gonfiore al viso mangiando determinati cibi, deve prendere in considerazione una reazione crociata. E deve iniziare a non portare a tavola alimenti specifici. A seconda del tipo di allergia.

Il Corriere.it (clicca qui) propone una lista di cibi suggerita dall’allergologo Enrico Compalati che si possono incrociare appunto con alcune allergie tipiche di questa stagione, dando luogo alla sindrome orale allergica, un disturbo che colpisce gli adulti più dei bambini e che si acutizza nei periodi in cui i vari tipi di pollini si scatenano. 

La lista più copiosa è per chi è allergico ai pollini delle graminacee, che dovrebbe evitare agrumi, melone, anguria, kiwi, pomodoro, frumento, prugna, ananas, sedano, carota, peperone, soia, mela, ciliegia, pera, banana, arachidi, noci e mandorle. Il lattice di gomma invece non va d’accordo con la banana e chi è allergico alla betulla non dovrebbe mangiare pere e mele.

Chi è allergico al polline di parietaria è meglio che non consumi more di gelso, basilico, melone, pistacchio, kiwi, ciliegia, mentre chi non tollera i pollini dell’ambrosia dovrebbe star ontano da banana, sedano, melone, anguria, zucchine, cetrioli. E’ poi sconsigliato mangiare crostacei, molluschi e lumache di terra agli allergici agli acari, mentre durante la fioritura delle piante sarebbe meglio eliminare sedano, carote, melone, anguria, mela, olio di girasole, banana, zucca, camomilla, finocchio, miele, prezzemolo, anice, cipolle, spezie.


Emanuela Di Pasqua,
15 aprile 2016

Photo Credit: Wikipedia

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it