Tre ricette dalla costa adriatica per aiutare il progetto Ristoranti contro la Fame

Tre ricette dalla costa adriatica per aiutare il progetto Ristoranti contro la Fame

Chitarra cacio e pepe, gnocchi al taleggio con speck e pere, passatelli con tonno, tre ricette semplici da riprodurre a casa, o da gustare lungo i locali dell’Adriatico italiano per dare il proprio contributo al combattere la malnutrizione infantile

Pinterest
stampa
passatelli_Acquesalate
Sale&Pepe

Anche lungo la costa adriatica molti locali hanno aderito alla campagna Ristoranti contro la Fame, organizzato dal gruppo Azione contro la Fame per raccogliere fondi a supporto dei progetti per combattere la malnutrizione infantile. Tra questi, ecco tre ristoranti che hanno scelto come “ricetta del cuore” per supportare la campagna tre piatti semplici e veloci, da riprovare a casa dopo averli assaggiati in loco: sono gli spaghetti alla chitarra cacio e pepe, gli gnocchi al taleggio, i passatelli rinforzati da tonno, pistacchi, olive. Ogni pasto consumato nei tre ristoranti darà modo di contribuire al progetto, ma il gusto e la voglia restano anche tornati nelle proprie cucine… Ecco allora le ricette per cimentarsi a casa.

151441Ricetta della chitarra cacio e pepe del Soleeluna Bistrot a San Salvo Marina (Chieti)

Ingredienti
Spaghetto quadrato 100 grammi
Burro 180 grammi
Pepe nero macinato fresco
Pecorino romano stagionato

Procedimento
La ricetta è piuttosto semplice: lo spaghetto quadrato va cotto per il tempo prescritto, ricordandosi di tenere da parte un po’ di acqua di cottura.
Mantecare la pasta precedentemente scolata nel burro sciolto, spegnere la fiamma e finire di mantecare con il pecorino fino ad ottenere una crema.
Se la crema risultasse troppo asciutta, aggiungere un po’ dell’acqua di cottura.
Guarnire al momento con pepe nero macinato fresco.

151443Ricetta degli gnocchi al taleggio con speck e pere, ristorante La locanda dei Matteri, Sant’Elpidio al Mare, chef Barbara Settembri

Ingredienti per 4 persone
250 grammi di patate rosse
250 grammi di patate vitelotte
100 grammi di farina 00
80 grammi di taleggio
4 pere
160 grammi di speck
40 grammi di olio extra vergine di oliva
sale e pepe
noce moscata
parmigiano grattugiato

Procedimento

1) Lessare le patate con tutta la buccia in acqua bollente, scolarle e sbucciarle. Passarle con uno schiacciapatate lasciandole separate e farle raffreddare. Fare due impasti, uno con le patate rosse, e l'altro con le patate viola, aggiungendo 50 gr di farina per parte, un po' di noce moscata e un pizzico di sale. Amalgamare bene e formare tanti gnocchetti, inserire in ognuno un pezzettino di taleggio e dare una forma a sfera.

2) Lavare le pere, tagliarle a metà e scavarle con l'aiuto di un piccolo scavino rotondo, così da formare tante palline. Mettere a cuocere i gusci delle pere in forno per 5 minuti a 180°C. Nel frattempo tagliare a julienne lo speck e rosolare in padella con un po' di olio, aggiungere le pere e cuocere a fuoco vivo per due minuti.

3) Lessare gli gnocchi e saltarli in padella. Mettere la pera al centro del piatto e riempirla di gnocchi. Spolverare con il parmigiano e servire. 

151445Ricetta passatelli asciutti con tonno, olive taggiasche, pesto di rucola e granella di pistacchio dell’osteria Acque Salate a Verucchio (Rimini)

Ingredienti per due persone

150 grammi di pan grattato
150 grammi di Parmigiano grattugiato
2 uova
Scorza di limone grattugiata
Noce moscata grattugiata
2 cucchiai di Farina di grano tenero
100 grammi di filetto di tonno
50 grammi di olive taggiasche denocciolate
30 grammi di granella di pistacchio
30 centilitri di salsa di pomodoro
30 grammi di pesto di rucola
20 centilitri di vino bianco
20 centilitri di fumetto di pece

Procedimento

1) Rompere e sbattere le uova in una terrina; mescolare il pangrattato e il Parmigiano in un contenitore in cui aggiungere, per profumare e insaporire, la scorza grattugiata di mezzo limone e la noce moscata grattugiata a fresco. Aggiungere poi alla miscela le uova sbattute e amalgamare il tutto, impastando a mano fino a ottenere una pagnotta omogenea ed elastica, da lasciare riposare coperta da un panno per almeno due ore fuori frigo.

2) Successivamente, appoggiandosi su un cabaret infarinato, formare dalla pagnotta di impasto tanti tocchi di impasto della dimensione massima pari a quella della cassa rotonda dello schiacciapatate che si utilizza per formare i passatelli.

3) Schiacciare l’impasto e tagliare con un coltello i passatelli formatisi, mantenendo una lunghezza uniforme di 4/5 cm.

4) Tagliare il trancio di tonno a dadini, passarlo in padella con un filo d’olio e sfumare col vino bianco; aggiungere le olive taggiasche, la salsa di pomodoro, il fumetto di pesce e mescolare.

5) Far saltare i passatelli in padella per insaporirli, impiattare aggiungendo poi la granella di pistacchi e guarnire, aiutandosi con un topping, con il pesto di rucola.

Eva Perasso
novembre 2017

Condividi

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it