Casetta di pan di zenzero: istruzioni facili per prepararla

Casetta di pan di zenzero: istruzioni facili per prepararla

Fanno capolino su davanzali e tavole nei film natalizi americani e scandinavi, ci affascinano dalle vetrine dei pasticcieri londinesi e dalle riviste festive di Martha Stewart: per dare al vostro Natale un’atmosfera ancora più da favola, preparate una fantastica Gingerbread House

Pinterest
stampa
casetta_panzenzero
Sale&Pepe

Casette di pan di zenzero alte o basse, coperte di zucchero, glassa o caramelle, circondare da alberelli o bianche come la neve, rischiarate dall’interno da luminarie natalizie o portate in tavola tra gli applausi come golosissimo dessert: i deliziosi cottage di pan speziato toccano le corde di chi ha amato Hänsel e Gretel, fanno sorridere grandi e piccoli e ci riportano nel magico mondo delle favole.

Chi poi ha familiarità con le fiabe di origine britannica, ricorderà la filastrocca dell’Omino Biscottino, che correva per non farsi mangiare (ogni bimbo anglosassone conosce il ritornello “Run, run fast as you can! Can’t catch me, I’m the Gingerbread man”). Un personaggio che, con il nome di Gingy, ha conquistato i bambini di tutto il mondo grazie al film Shrek. Alla tradizione di preparare i biscotti di pan di zenzero (o pan speziato che dir si voglia) a forma di omino si affianca quella di dar vita a un’intera casetta da fiaba, graziosa quanto golosa.

Ecco le istruzioni per preparare una bella casetta di pan speziato, con i suggerimenti per scegliere tra diversi look, secondo la vostra preferenza o la vostra fantasia, perché di casine di pan di zenzero ce ne sono tante quante i loro “architetti”.

Da un foglio grande di cartoncino ricavate le “dime” per la vostra casetta: con righello e matita disegnate e poi ritagliate 6 pezzi in tutto, in 3 diverse forme e misure:

per i muri laterali vi servirà un rettangolo di 20 x14 cm;

per gli spioventi del tetto vi servirà un rettangolo di 21x7cm;

per i lati frontali con timpano una sagoma di 10 cm (base) x 14cm (lati esterni) x 18cm (altezza nel punto più̀ alto).

Vi serviranno poi una tasca da pasticciere con bocchetta liscia piccola, una teglia o placca da forno, le fruste elettriche e i seguenti ingredienti:

4 cucchiai di sciroppo d’acero

2 cucchiai di melassa (nei negozi di alimenti naturali e bio)

160 g zucchero di canna (meglio del tipo muscovado, se lo trovate)

2 cucchiaini di zenzero in polvere

2 cucchiaini di cannella in polvere

200 g di burro non salato

1 arancia non trattata

460 g di farina, più quella per la lavorazione

¼ di cucchiaino di lievito in polvere

2 albumi freschi

500 g di zucchero a velo

134455Per la decorazione, secondo la vostra fantasia: caramelle, mentine colorate, confettini di argento e oro, funghetti di zucchero, stecche di cannella, bastoncini di zucchero colorati, pastiglie di cioccolato, etc.

Riunite in una casseruola lo sciroppo d’acero, la melassa, lo zucchero, zenzero e cannella con 4 cucchiai di acqua e amalgamate tutto con un cucchiaio di legno su fiamma bassa. Continuate a mescolare fino a quando il composto raggiungerà il bollore.

Togliete il tegame dal fuoco, poi aggiungete il burro a cubetti, tenendone da parte un pezzetto. Mescolate per amalgamare bene poi profumate con la scorza d’arancia grattugiata.

Incorporate infine la farina setacciata con il lievito, lavorando l’impasto fino a quando avrà l’aspetto di una palla - se dovesse risultare molto appiccicosa, spolverizzatela di farina; avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Preriscaldate il forno a 180°. Ungete la teglia con il burro tenuto da parte e infarinatela.

Spolverate il piano di lavoro e il matterello di farina, poi stendete l'impasto, che avrete tolto dal frigorifero e privato dalla pellicola, in una grande sfoglia di circa 5mm di spessore.

Con un coltello affilato, usando le dime preparate, ricavate i vari componenti per la vostra casa: 2 muri laterali, 2 spioventi per il tetto, 2 lati fronte-retro. Ricavate con il coltello o con un tagliabiscotti finestre e porte su fronte e lati, secondo il vostro gusto.

Rimpastate gli scarti e stendeteli in una seconda sfoglia: potrete ricavare degli alberelli, degli omini o uno steccato con dei tagliabiscotti sagomati.

Sistemate i componenti della casa che avrete ritagliato nella teglia, lasciando uno spazio di circa 1 cm tra loro. Infornate e cuocete per 12-15 minuti o fino a doratura (la pasta cotta deve risultare leggermente più scura ai bordi). Lasciate che i componenti della vostra casetta di pan di zenzero si raffreddino completamente prima di decorarla.

Preparate la glassa: montate gli albumi a neve ferma unendo a pioggia lo zucchero a velo, fino a ottenere una glassa lucida e soda. Versatene parte nella tasca da pasticciere e decorate le varie parti della casetta, a piacere. Potete:

disegnare con la glassa le tegole sul tetto, decorare porta e finestre sui lati;

usare la glassa rimasta per personalizzare la vostra casetta “incollando” orsetti di gomma colorati, pastiglie di cioccolato o M&M’s con la glassa rimasta;

preparare una piccola ghirlanda festiva (ritagliate un anello di cartoncino di 2-3 cm di diametro, largo 1 cm circa, incollatevi sopra tante bacche di pepe colorato e mettetevi un fiocchetto di raso).

Fate asciugare la glassa perché le decorazioni si incollino bene.

Montate la casetta “incollando” insieme i componenti al centro di un vassoio o piatto di portata, aiutandovi con dei bicchieri per sostenere i pezzi mentre la glassa si asciugherà.

Create se vi piace una pittoresca pila di “ciocchi” con stecche di cannella tagliate a misura e appoggiateli al fianco della casetta; incollate accanto a casa e steccato piccoli funghetti di zucchero.

Infine, decorate gli eventuali biscotti che avrete preparato con la pasta avanzata (omini, alberelli, steccato,…), utilizzando la glassa rimasta, palline argentate/dorate, mentine colorate, bastoncini di zucchero.

Fatevi possedere dai ricordi e ricreate la casetta di Hänsel e Gretel, insomma.

Se volete e avete tempo, potete creare un intero villaggio di 3-4 casettine, tutte diverse tra loro. Affascinerete grandi e piccoli con la vostra fantasia. Se la vostra creazione lo permette, potete inserire con delicatezza delle luminarie natalizie dentro la casetta, passando da sotto: si illuminerà dall’interno. Se invece la preparate come dessert, servitela con tisane e tè di Natale.

E ricordate: quando avrete aperto il forno, il profumo delle Feste si sarà diffuso in tutta la casa. E con esso la magia di Natale.

Francesca Tagliabue
dicembre 2016

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it