Come cucinare la trota

trotelle
Sale&Pepe

La trota è un pesce d'acqua dolce saporito e carnoso. Può essere un'alternativa economica al salmone. La sua pelle è praticamente priva di squame e leggermente viscida. Esistono parecchie varietà di trota, ma la più comune è l'iridea (Salmo irideus), molto adatta per l'allevamento, con una fascia di colore rosa cangiante sui fianchi. La trota classica ha polpa bianca con sapore abbastanza delicato. Altamente digeribile, è ricca di sali minerali e di Omega 3, preziosi per ritardare l'invecchiamento.

La trota salmonata non è una varietà a sé stante, ma deve il suo nome al colore rosato delle sue carni che ricorda quelle del salmone; è ottenuta in allevamento e deve la sua colorazione ai crostacei con cui viene nutrita. Ottima affumicata, ma anche fresca.

Quando acquisti il pesce, verifica la freschezza della carne: deve essere di colore brillante e umida. Osserva i bordi dei filetti, che non devono apparire arricciati. Se è ancora presente la pelle, puoi eliminarla tu, sistemando i filetti su un piano di lavoro con la parte della pelle rivolta verso il basso e passando la lama di un coltello fra pelle e polpa.

Puoi cucinare la trota in molti modi, lessata in acqua con sale e aceto (au bleu) o al vapore, con salsa al cren o senape, burri aromatizzati e patate al vapore. È ottima anche fatta saltare in padella. Non è adatta invece alla cottura in umido.

LE MIGLIORI RICETTE CON LA TROTA AFFUMICATA

Step by Step

Consigli sulla trota affumicata

La trota affumicata è prodotta salando e affumicando filetti di trota salmonata; è ottima per preparare antipasti oppure sfiziosi spuntini, accompagnata con un bicchiere di vino bianco. Puoi acquistare la trota affumicata già tagliata a fette sottili, tipo carpaccio, confezionata in buste sottovuoto, nelle pescherie e nei supermercati più forniti.

Ricette di antipasti con trota salmonata

Primo con trota salmonata

Come sfilettare la trota

Puoi farti preparare i filetti di trota dal pescivendolo oppure li trovi in vaschette reperibili nei supermercati più forniti. 
Se non trovi i filetti pronti, puoi sfilettare la trota semplicemente. Sciacquala, tamponala con carta da cucina e sistemala sul tagliere. Con un coltello molto affilato taglia la testa, poi pratica un'incisione lungo la spina dorsale e infila con decisione la lama in orizzontale lungo la spina facendola scorrere finché il filetto si stacca dalle lische. Rifila i filetti eliminando la parte laterale, elimina eventuali spine con una pinzetta e togli la pelle passando il coltello orizzontalmente tra filetto e pelle. 

Condividi


Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it