È senegalese il fornaio parigino scelto per “salire” all’Eliseo

È senegalese il fornaio parigino scelto per "salire" all'Eliseo

Le baguette del senegalese Djibril Bodian sono le migliori di Parigi. Grazie alla vittoria del Grand Prix de la baguette forniranno l’Eliseo e saranno gustate dai potenti del mondo intero

Pinterest
stampa
baguette
Sale&Pepe

Ogni giorno in Francia si sfornano 10 miliardi di baguette. Ai profani potranno sembrare tutte squisite, fragranti, croccanti e persino calde di forno e incredibilmente profumate.

Ma per i francesi stabilire quale sia la migliore di tutta Parigi è un problema serissimo, così serio che dal 1994, ogni anno, a primavera, la capitale si interroga su quale sia la più buona delle città.

A questo scopo bandisce l'ambitissimo Grand Prix de la meilleure baguette de Paris.

Il premio di 4000 euro non giustifica però l'incredibile ressa di panettieri che fin dal primo mattino si allineano trepidanti lungo le scale della Chambre Professionnelle des Artisans Boulangers in attesa di veder soppesata e degustata la propria creatura.

Il motivo di tanta competitività è soprattutto una questione di onore.

Il vincitore del concorso infatti diventa il fornitore ufficiale dell'Eliseo per 12 mesi: il Presidente in persona spezzerà con le proprie mani, ogni mattina, la baguette vincitrice, ne aspirerà l'inebriante profumo, se ne contenderà lo sfizioso cocuzzolo con i potenti del mondo intero.

Sugli affari del panettiere questa opportunità ha sempre ripercussioni notevoli.

Il vincitore 2014, Anthony Texeira, dice di aver avuto un buon aumento delle vendite dopo la sua vittoria pari a una crescita media del 15%.

Ancora meglio è andata nel 2013 a Ridha Khadher, il cui incremento è stato del 25% e non accenna a diminuire.

Ma per Djibril Bodian la soddisfazione è moltiplicata per due, visto che il 38enne senegalese, qualche giorno fa, si è aggiudicato il premio per la seconda volta (la prima era stata nel 2010).

Nel negozio Grenier à Pain (38, rue Abbesses) dove lavora, il miglior fornaio parigino dichiara con saggezza: " La prima volta si poteva pensare a un colpo di fortuna, ma adesso comincio a credere che questo risultato sia veramente dovuto ai miei sforzi ed è una gioia immensa".

Qualsiasi boulanger di Parigi può competere al Gran premio, ma le caratteristiche che rendono una baguette adatta a partecipare alla gara sono così rigide che molti concorrenti vengono respinti.

Per essere presa in considerazione, infatti, la baguette deve misurare tra i 55 e 65 centimetri, avere un peso tra i 250 e i 300 grammi, nonché contenere esattamente 18 grammi di sale per ogni chilo di farina.

Quest'anno delle 231 baguette presentate, ben 138 sono state respinte al mittente senza nemmeno meritare un assaggio.

Dominique Anract, presidente dell'associazione panettieri che sovrintende al concorso, spiega che le severe normative sono necessarie per eliminare rapidamente fornai troppo estrosi. "Se non imponiamo delle regole," dice, "finiamo con il dover giudicare baguette lunghe un metro e anche di più. Ammettiamo solo i panettieri che riescono a dominare la panificazione restando dentro parametri precisi. Questo è il segno distintivo dei veri professionisti."

Oltre ad Anract, la giuria è composta da altri 14 membri, divisi tra esperti di gastronomia, lo chef dell'Eliseo e cinque non professionisti che fanno domanda per diventare giurati. Quest'anno i candidati per quei 5 posti erano 800! 

Uno di loro, Helene Raoul, si sentiva molto sicura del proprio palato: "Il pane mi dà precise sensazioni, quindi so perfettamente quello che mi piace e non mi piace".

Solo più tardi, lo spirito orgogliosamente francese di Helene si è parzialmente moderato portandola ad ammettere di aver imparato molto delle sfumature che compongono il valore di una baguette, ascoltando con attenzione i membri più esperti.

Daniela Falsitta,
22 aprile 2015

Condividi

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it