Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Integrazione in cucina con le cuoche dal mondo

Integrazione in cucina con le cuoche dal mondo

In un progetto di integrazione attraverso il cibo, donne di ogni paese cucinano i piatti della loro terra. Eccone due che hanno preparato per noi

Pinterest
stampa
cuochi a colori
Sale&Pepe

Anna è indonesiana, di Sumatra: dal 2006 vive nel nostro Paese con il marito italiano e ama preparare soprattutto i piatti della cucina Padang, la più rinomata dell’Indonesia, ma da noi ancora sconosciuta.

Navini invece viene dallo Sri Lanka e abita in Italia con il marito cuoco: le piacciono le ricette speziate della sua terra ma anche sperimentare quelle italiane.

Grazie al progetto Cuochi a Colori, supportato da una rete di volontari che fa capo all’Associazione Arcobaleno, le due cuoche di questo servizio, e molte altre, hanno trasformato la loro passione per il cibo in una doppia opportunità: di integrazione, sociale e culturale, e professionale.

Preparare i piatti dei loro Paesi, raccontandone la storia e il significato, crea un dialogo immediato con l’altro. D’altra parte la cucina aiuta le donne nell’affermazione personale e sociale, trasformandosi in un vero lavoro. E il cibo suggella l’inclusione.

Cuochi a colori

Un progetto dell’Associazione Arcolaleno, nata a Milano negli Anni ’80 per favorire l’integrazione degli stranieri. Attraverso corsi di italiano, inglese, informatica; laboratori creativi, sportelli per il lavoro, centri di ascolto, banco alimentare. Tutto ad opera di volontari, oggi più di 100. Il progetto Cuochi a Colori punta all’inclusione attraverso il cibo.

160879Ideato nel 2104 dalle due volontarie Donatella Forconi (nella foto con alcune cuoche) e Maricla Pennesi, propone cene a domicilio, catering, corsi di cucina e laboratori didattici.

Testi di 
Marina Cella
maggio 2018

Le ricette
Balado teri kentang (Pesciolini e patate fritti con salsa piccante)

per 4 persone
500 g di riso Thai - 100 g di pesciolini ghiaccio congelati - 500 g di patate - lime - 1 cipolla bianca - 2 spicchi d’aglio - 8 peperoncini rossi piccanti - olio di semi di arachide - cetrioli, pomodori e insalata per decorare

Cuocete il riso in poca acqua secondo le istruzioni riportate sulla confezione. Sbucciate le patate, tagliatele a tocchetti e trasferitele in una ciotola piena d’acqua. Preparate il balado. Affettate la cipolla sbucciata, tritate l’aglio e riducete i peperoncini a rondelle.

Frullate cipolla, aglio e peperoncini con un frullatore a immersione con un pizzico di sale e 1 cucchiaio d’olio. Nel frattempo friggete le patate in una padella con abbondante olio bollente e scolatele con un mestolo forato.

Nello stesso olio, friggete i pesciolini e scolateli. Versate in un’altra pentola un po’ di olio di frittura, aggiungete il balado e cuocete qualche minuto. Spegnete e versate il succo di mezzo lime; unite patate e pesciolini. Mescolate delicatamente la preparazione.

Trasferitela su un piatto da portata e servite insieme al riso bollito, decorando con gli ortaggi tagliuzzati. A piacere, disponete il tutto su foglie di banano.

Il balado è una salsa piccante a base di peperoncino tipica delle popolazioni indonesiane di Minang e Padang, che vivono nella parte ovest dell’isola di Sumatra. Oltre al pesce, il balado si accompagna con carne di pollo o bovina, uova fritte, melanzane e patate.

Dhal curry, lenticchie al curry

per 4 persone
200 g di lenticchie rosse - 2 cucchiai di semi di cumino - 5 g di cannella a bastoncini - 2 cucchiai di curcuma - 2 cucchiai di curry in polvere - 200 ml di latte di cocco - 2 cipolle rosse - 1/2 peperoncino verde - foglie di curry (nei negozi etnici) - 3 cucchiai di olio di girasole

Lavate più volte le lenticchie in abbondante acqua fredda e versatele in una pentola. Insaporitele con 1 cucchiaio di curcuma, 1 cucchiaio di curry, 1/4 di bastoncino di cannella e qualche foglia di curry.

Versate 400 ml di acqua e cuocete per 10-15 minuti a fuoco medio mescolando. Salate, mescolate bene, coprite e continuate a cuocere a fuoco basso finché le lenticchie saranno cremose (10 minuti circa). A metà cottura versate il latte di cocco e mescolate.

Nel frattempo pulite e tagliate il peperoncino a filetti. Pulite le cipolle e tagliatele a fettine. Versate l’olio in una pentola, aggiungete 1 cucchiaino di semi di cumino, le cipolle e il peperoncino preparati, il curry e la curcuma rimasti e qualche foglia di curry.

Fate rosolare il tutto poi unite le lenticchie. Mescolate e cuocete per qualche minuto. Trasferite le lenticchie in un piatto da portata, decorate a piacere con fettine di cipolla cotte e crude e foglie di curry (fatte precedentemente soffriggere in olio) e servite caldo.

Pubblicato il 24/05/2018

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it