Il nuovo curriculum è tutto da mangiare

Il nuovo curriculum è tutto da mangiare

Sul retro di una tavoletta di cioccolato o stampato su una confezione di paté d’anatra. È un’idea diversa per spedire il proprio curriculum. E prendere le aziende per la gola

Pinterest
stampa
by Charlotte Olsen www.behance.net/charolsen by Charlotte Olsen www.behance.net/charolsen
www.bourgogne-live.com/. http://www.bourgogne-live.com/ www.bourgogne-live.com/. http://www.bourgogne-live.com/
pate
by Charlotte Olsen www.behance.net/charolsen by Charlotte Olsen www.behance.net/charolsen
http://hirschcreative.com/ http://hirschcreative.com/

La Pépé Team,  un gruppo di studenti creativi francesi alla ricerca di uno stage, ha inviato alle più prestigiose agenzie il curriculum vitae in una nuova veste: stampato su una bella confezione di goloso patè d’anatra.

Simon Mathieu, uno studente di 23 anni originario della Normandia, specializzato nel commercio vinicolo, voleva concludere il proprio percorso scolastico con uno stage in vigna; ha quindi stampato il curriculum sull’etichetta di una bottiglia di vino e ha poi spedito il tutto. L’idea è stata subito apprezzata e premiata con molte risposte da parte di aziende vinicole diverse.

Già, perché ottenere un colloquio di lavoro di questi tempi non è facile.  La storia del proprio percorso scolastico, con competenze e ambizioni, deve trovare strade alternative alla classica lettera inviata per posta o per e-mail, per non rischiare di venire cestinata. Ed ecco che stanno diventando di moda i curriculum vitae stampati sulle confezioni di cibo e vino, subito graditi e pronti a trasformarsi in una pausa golosa.

Gli esempi non mancano. A chi non piace il cioccolato?  È con questa convinzione che Charlotte Olsen, giovane graphic designer norvegese, ha deciso di scrivere il suo profilo professionale sull’involucro di una tavoletta di cioccolato. Al posto degli ingredienti sono descritte le sue capacità e le competenze, di seguito i contatti. Nella parte anteriore Charlotte si definisce al 100% “raw talent” per sottolineare la sincerità del suo progetto.

Anche Matthew Hirsch, designer americano del Michigan, ha presentato le sue competenze sull’involucro di una tavoletta al latte, giocando sulla somiglianza del suo nome con quello di una famosa marca di cioccolato (Hirsch – Hershey).
Il goloso curriculum contiene tutte le informazioni necessarie; sul retro della confezione ci sono aspirazioni, le motivazioni, la carriera scolastica, i contatti e  persino un messaggio di ringraziamento.

Cos’altro dobbiamo aspettarci da questi giovani desiderosi di trovare lavoro?
Non ci stupiremo più di niente.

Patrizia Zanette
31 luglio 2014

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it