17 cibi dell’amore per un San Valentino che fa scintille

17 cibi dell'amore per un San Valentino che fa scintille

Se il tuo San Valentino ideale finirà tra le lenzuola, meglio giocare d’anticipo con una cena a base degli ingredienti più “stuzzicanti” per lui e per lei

Pinterest
stampa
@Rafael Edwards
Sale&Pepe

Certo, si deve cominciare con una cena romantica, ma è ancora meglio quando il meglio viene dopo.

E perché sia super non serve ricorrere a pozioni magiche a base di corno di rinoceronte e genitali di tigre, perché gli alimenti afrodisiaci esistono e sono tutt'altro che rari.

A elencarli è la dottoressa ginecologa Diana Hoppe in un articolo pubblicato sul New York Daily News spiegando che alcuni cibi contengono sostanze chimiche che interagiscono con i processi ormonali del nostro organismo e li stimolano.

Nelle donne, gli ormoni responsabili del desiderio sessuale sono gli estrogeni, negli uomini il testosterone, ma ad essere coinvolti sono anche il progesterone, la tiroide e le ghiandole surrenali.

Quando questi ormoni si mettono in circolo inviano segnali al sistema nervoso centrale che, a sua volta, li "spedisce" alla regione pelvica. Negli uomini il messaggio arriva sotto forma di un aumento del flusso sanguigno nei corpi cavernosi del pene che dà luogo all'erezione, nelle donne con uno stimolo della zona pelvica che comporta una migliore irrorazione di clitoride e vagina. Contemporaneamente vi è un rilascio di noradrenalina e dopamina che inducono senso di piacere, appagamento ed eccitazione.

Ma ecco quali sono i 17 cibi capaci di accendere o alimentare anche i fuochi più assopiti.

1. Mandorle. Fonte di acidi grassi essenziali costruiscono le fondamenta per una sana produzione ormonale.

2. Asparagi. La vitamina E di cui sono ricchi viene considerata una delle più efficaci per stimolare gli ormoni sessuali.

3. Avocado. Gli Aztechi chiamavano questo frutto con lo stesso nome usato per i testicoli, tanta era evidente la consequenzialità tra il momento in cui se ne cibavano e il sentirsi pieni di quel genere di energia. Merito dell'acido folico che aiuta a metabolizzare le proteine contenute negli altri alimenti e quindi fa sentire molto forti.

4. Banane. Il loro alto contenuto di un enzima chiamato bromelina fa crescere la libido negli uomini, mentre il potassio regola la funzione tiroidea. Inoltre la dopamina delle banane comunica al cervello senso di piacere.

5. Carote. La vitamina A è essenziale nella produzione degli ormoni sessuali e le carote ne sono piene. Non solo, poiché questa vitamina migliora la capacità visiva, dovrebbe stimolarci nella sensualissima attitudine di comunicare con gli occhi.

6. Peperoncino. Dite la verità: questa la sapevate ma eravate un po' scettici. Invece è proprio così: il peperoncino ha veramente quel tipo di proprietà grazie alla capsaicina che stimola le terminazioni nervose a rilasciare epinefrina, sostanza chimica che a sua volta aumenta la frequenza cardiaca e, a farci caso, induce persino un piacevole formicolio.

7. Cioccolato. Questo alimento dà senso di benessere (ma vah?) e aumenta l'attrazione sessuale. Merito di una sua sostanza chiamata feniletilamina, ma non mancano nutrienti con virtù antiossidanti e disinfiammanti che riducono il rischio di malattie cardiache e infarti (casomai il piacere diventasse troppo…).

8. Uova. Per una volta tutto il loro colesterolo non viene per nuocere. Anzi, è la base imprescindibile per produrre estrogeni e progesterone.

9. Fichi. Alti livelli di aminoacidi favoriscono la resistenza sessuale e pare che persino la forma di questi frutti porti a pensieri erotizzanti.

10. Miele. Vi siete mai chiesti perché si dica "luna di miele"? Merito dell'idromele, una bevanda alcolica a base di miele che veniva data agli sposi per le proprietà minerali riequilibranti degli ormoni sessuali.

11. Olio d'oliva. Le sue ben note virtù antiossidanti sono un toccasana per la virilità, in quanto agevolano il flusso sanguigno e proteggono la salute del cuore.

12. Ostriche. Casanova pare se ne cibasse a volontà e che le adoperasse anche in giochini seduttivi proposti alle sue amanti. Il tutto denota un evidente istinto perché il famoso avventuriero veneziano non sapeva che i frutti di mare sono una buona fonte di zinco, elemento necessario per produrre lo sperma.

13. Melograno. Alcuni studi hanno dimostrato che i suoi chicchi rossi aumentano la portata del sangue nelle vene e possono essere adoperati con un certo successo nella cura delle disfunzioni erettili.

14. Semi di zucca. Ben 156 mg di magnesio per oncia (che equivale a 28 grammi) di questo sfizioso snack ne fanno un toccasana per la produzione di testosterone.

15. Fragole. Il "vitamina C power" influenza gli ormoni sessuali e i neurotrasmettitori chimici cerebrali. Insomma, le fragole danno piacere a tutti i livelli.

16. Cocomero. Trovarlo in commercio per San Valentino non sarà semplice ma segnatevelo per la prossima estate perché l'anguria ha livelli di licopene tali da somigliare a un piccolo Viagra naturale. Sempre che la pancia non risulti appesantita per la troppa acqua.

17. Aglio. Aumenta la disponibilità di ossido nitrico, la sostanza chimica responsabile dell'erezione. Ma per non sciupare tutto con baci calienti troppo odorosi, fate almeno attenzione a mangiarlo entrambi.

Daniela Falsitta,
11 febbraio 2016


Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it