Brownies con cioccolato bianco e fragole

  • 65 minuti PT65M
  • MEDIA
  • kcal 495
  • -/5
Brownies cioccolato bianco e fragole
Sale&Pepe

I brownies con cioccolato bianco e fragole sono un vero peccato di gola: il gusto del cioccolato unito a quello della panna e delle fragole crea una texture inconfondibile, un vero ...

Leggi di più

Ingredienti per 6 persone

CREA LISTA DELLA SPESA

Preparazione dei brownies con cioccolato bianco e fragole

1) Iniziate la preparazione dei brownies con cioccolato bianco e fragole tritando finemente il cioccolato, amalgamalo a bagnomaria in una ciotola assieme al burro, rimestando continuamente fino a ottenere un composto omogeneo. 

2) Mescolate e unite 50 g di zucchero, 2 uova e la panna. Impastate gli ingredienti e poco a poco aggiungete la farina setacciata, mescolate di nuovo e versate l'impasto in uno stampo rettangolare di 18x24 cm, rivestito con carta da forno bagnata e strizzata. 

3) Unite il formaggio con l'uovo rimasto, i semini contenuti nel baccello di vaniglia e lo zucchero rimanente e unitelo con il composto preparato in precedenza. Livellatelo con una spatola e cuocete il dolce nella parte bassa del forno caldo a 180° per circa 40 minuti poi lascialo raffreddare.

Come servire i brownies con cioccolato bianco e fragole

Per decorare i brownies lavate le fragole e asciugatele. Servite i brownies con cioccolato bianco e fragole in piccoli rettangoli, decorati con le fragole spolverizzate di zucchero a velo. 

Origini dei brownies

I brownies sono comparsi per la prima volta nella storia nel Boston Cooking School Cookbook del 1896; in questo libro di ricette i brownies sono descritti come piccole torte cucinate con la melassa. Si pensa che in origine il dolce sia nato negli Stati Uniti.

Attorno alla nascita di questo dolce esistono moltissime leggende, una racconta di un cuoco che per errore dimenticò di mettere il lievito nella torta al cioccolato che stava preparando; mentre un'altra storia vorrebbe individuare l'origine del brownie al Palmer House Hotel nel 1892: la signora Bertha Palmer chiese al pasticcere la creazione di un dessert che non sporcasse le mani da poter riporre nelle scatole da pranzo.


Menù di appartenenza


Condividi la ricetta



Abbina il tuo piatto a

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it