Streeat: il primo festival del cibo con le ruote

Streeat: il primo festival del cibo con le ruote

Si tiene il prossimo weekend a Milano la manifestazione che vede protagonisti il cibo di strada di qualità e il design delle nuove “cucine mobili”

Pinterest
stampa
Streeat festival apertura
Sale&Pepe

Streeat è il nome del primo festival italiano dedicato ai food truck (ovvero cucine su ruote).
Si terrà il prossimo weekend, dal 30 maggio al 1 giugno, alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4, a Milano. Di scena il cibo di strada, distribuito in maniera alternativa da furgoncini, camion e, ultimi arrivati ma già baciati da grande successo, gli apecar allestiti ad hoc.

La Fabbrica del Vapore ospiterà, nel grande cortile interno, una ventina di camioncini provenienti da tutte le regioni italiane e qualcuno anche dall'estero, scelti nel rispetto di due grandi correnti: cibo di qualità e mezzi di design.

Nei giorni dell'evento si terranno workshop, tavole rotonde organizzate sotto il patrocinio di Slow Food e Action Aid, esibizioni di writers e artisti di strada. Una vera festa per tutti, dai giovani ai bambini alle famiglie, alla quale presenzieranno Don Pasta, musicista e show cooker, e Chef Rubio, cuoco italiano particolarmente attento allo street food.

Gli organizzatori della manifestazione, il cui ingresso è gratuito, si augurano che l'evento aiuti a creare una rete tra i food trucker, anche in vista dell'imminente Expo (che è patrocinatore del festival), allineando così Milano ad altre capitali europee dove il movimento dello street food è già affermato e i festival del genere sono numerosi e molto seguiti.

"Non abbiamo proposto un tema specifico di cucina. Il concetto è di far vedere che su 3 o 4 ruote è possibile fare ottima ristorazione", sottolinea Gianluca Capedri, ideatore del festival insieme a Federico Trotta, e fondatore di gastronomist.it.

In Italia lo street food, nato quando i carretti erano ancora trainati dai cavalli e il motore a scoppio era solo una promessa, trova una nuova incarnazione attraverso questa recente ma esplosiva tendenza dei ristoranti su ruote, e dà un nuovo spunto al made in Italy e al cibo di strada che è una nostra grande tradizione e che è presente, con proposte diverse, in ogni regione italiana. Non a caso anche Eataly sostiene l'iniziativa e coglierà l'occasione per presentare il nuovo progetto StreetEataly.

L'augurio è che Streeat sia solo il primo, e che gli appuntamenti dedicati al cibo on the road si ripetano lunga tutta la penisola.  www.facebook.com/StreeatFoodTruck

Cristina Papi
26 maggio 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it