Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

10 modi per riciclare le bustine del tè

10 modi per riciclare le bustine del tè

Preziose alleate di bellezza, rimedio efficace per l’igiene della casa e la cura del giardino, ecco la seconda vita delle bustine di tè

Pinterest
stampa
tea-1132529_960_720
Sale&Pepe

Che siate degli consumatori abituali o solo occasionali, dopo aver bevuto una o più tazze di tè ricordatevi di non buttare via le bustine appena utilizzate: possono essere riciclate e impiegate per la cura e l’igiene della casa, del giardino e della persona. Ecco 10 modi per riciclare le bustine del tè

1 Amiche per la pelle: per ottenere un tonico per la pulizia del viso è sufficiente tamponare le bustine fredde sul viso oppure mettere in infusione le foglie di tè o qualche bustina già utilizzata in 250 ml di acqua distillata, lasciare macerare circa un’ora.

2 Riposte in freezer per 20 minuti, sono molto efficaci come impacco da fare al mattino per attenuare borse e occhiaie e la sera per alleviare gli occhi arrossati. Tamponate sul viso in caso di scottature o dopo la rasatura della barba aiutano ad alleviare o prevenire gli arrossamenti. Se la scottatura interessa una zona del corpo è consigliabile fare un bagno freddo con diverse bustine di tè usate.

3 L’acido tannico presente nel tè è molto efficace nel ridurre il gonfiore causato dalla costrizione dei vasi sanguigni. In caso di lividi, per esempio, applicate sulla zona interessata una bustina fredda o lasciata in freezer una ventina di minuti. Ripetete l’operazione diverse volte nell’arco della giornata.

4 Avete indossato un paio di scarpe nuove o semplicemente scomode? Raccogliete qualche bustina di tè usata in un fazzoletto di stoffa imbevuto d’acqua calda e utilizzatelo come impacco per lenire il dolore causato dalle vesciche.

5 Se avete maneggiato aglio o cipolla, strofinare tra sulle dita la bustina di tè usata vi aiuterà a eliminare il cattivo odore.

6 Fertilizzante naturale: lasciate immerse in acqua le foglie di tè o le bustine già utilizzate per un paio di giorni e utilizzate il liquido per innaffiare le piante. Le foglie invece, cosparse direttamente sul terreno, faranno da compost. Posizionare sul fondo dei vasi qualche bustina usata vi aiuterà a trattenere meglio l’acqua e garantire il giusto livello di umidità alle vostre piante, soprattutto d’estate.

7 Le bustine rimuovono efficacemente le impronte e le tracce d’unto se strofinare su maniglie, ante e vetri; passate sugli oggetti d’argento ne ravviva la lucentezza e, infine, strofinandole su mobili e superfici scuri o laccati di nero risulteranno lucidati a regola d'arte.

8 Rimedio assobi odori: posizionate una bustina di tè su un ripiano del frigorifero per eliminare gli odori forti, come quello del pesce o del formaggio. Disporle sul fondo della lettiera del gatto aiuterà ad assorbirne il cattivo odore.

9 Se avete utilizzato tè aromatizzati alla vaniglia, al bergamotto o alla cannella, fateli essiccare al sole e poi riponeteli negli armadi, nei cassetti e scarpiere: fungeranno a lungo da profumatori naturali.

10 Se siete amanti del tè verde, non buttate via le foglie usate: lasciatele asciugare, tritatele finemente e mescolatele con dell’argilla bianca finissima (in vendita nelle erboristeria). Otterrete un ottimo dentifricio naturale. Provare per credere.

Silvia Tatozzi
6 dicembre 2016

Pubblicato il 06/12/2016

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it