Vota

Bianchi9Nel bicchiere è luminoso e cristallino, di colore dorato interrotto da bagliori verdi. Ha naso seducente e complesso, che inebria con il suo manto di petali di rosa, marchio di fabbrica del traminer. La successione aromatica è sorprendente: frutta tropicale, banana, papaia e litchi, ancora fiori espressi nelle note di mimosa, dolcezze candite di cedro, sensazioni minerali. La vaniglia  del legno e la speziatura lieve di noce moscata arrivano solo dopo averlo fatto respirare. L’equilibrio al palato è perfetto, di grande beva, costruito su una pienezza cremosa e fresca al tempo medesimo. Il finale, privo di qualsiasi stucchevolezza, è raccontato dagli aromi varietali del vitigno che perdurano con piacevolezza infinita.