Come cucinare gli gnocchi

gnocchi-di-farina-alla-parigina-con-besciamella-ai-funghi
Sale&Pepe

Gli gnocchi sono una preparazione culinaria che, di Paese in Paese e di regione in regione, presenta notevoli differenze negli ingredienti utilizzati nell'impasto. L'impasto viene suddiviso in piccoli pezzi solitamente di forma tondeggiante e di simile grandezza (gli gnocchi). In Italia l'impasto tradizionale è composto da farina e patate (già lessate e schiacciate); questo viene tagliato a bocconcini di forma cilindrica o ovoidale.

Le patate migliori per la preparazione degli gnocchi sono quelle a pasta bianca farinosa, meglio se vecchie: più ricche di amido, assorbono poca farina e dopo la cottura gli gnocchi risultano molto soffici. Se poi vuoi un risultato al top acquista patate rosse di montagna: è rossa solo la buccia, ma la polpa è particolarmente compatta e saporita, ideale quindi per questo utilizzo.

Quando prepari l'impasto dosa bene la farina: se è troppa otterrai gnocchi gommosi, se è insufficiente si dissolveranno nell'acqua di cottura. Il segreto è unirla a poco a poco finché la pasta non si attaccherà più alle mani. A questo punto forma una grossa palla e premici sopra le dita: se la consistenza è giusta l'impronta scomparirà rapidamente. Ricorda che la pasta tende a inumidirsi, quindi utilizzala subito.

Con Sale&Pepe scopri i modi migliori per cucinare gli gnocchi, non solo di patate.

NON SOLO GNOCCHI DI PATATE, SCOPRI LE TANTE VARIANTI

Step by Step

Tre varianti per sagomare gli gnocchi

Righe fitte. Fai rotolare la pasta sull'apposita assicella di legno (in vendita anche al supermercato).
Righe rade. Schiaccia i pezzetti d'impasto facendoli scivolare sui rebbi di una forchetta.
A "quadretti". Infarina il retro di una grattugia a fori piccoli o medi e facci scorrere gli gnocch

Come cuocere gli gnocchi

- Lessa gli gnocchi entro un paio d'ore dalla loro preparazione, altrimenti diventano molli.
- Tuffali in una pentola con abbondante acqua salata in leggera ebollizione e dai solo una mescolata.
- Scolali con un mestolo forato man mano che affiorano in superficie, falli sgocciolare bene e, se possibile, distribuiscili già nei piatti singoli caldi.

Come conservare gli gnocchi

Puoi preparare gnocchi in abbondanza e congelarli. Sistemali su vassoi di cartoncino foderati con carta da forno, coprili con altra carta da forno e mettili in freezer. Appena saranno induriti, raccoglili negli appositi sacchetti per congelare, porzionandoli. Si conservano per 3-4 mesi. Per cuocerli, tuffali nell'acqua bollente, pochi per volta, ancora congelati.

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it