Seguici su Facebook Seguici su Instagram
RicetteAntipastiTonno di coniglio

Tonno di coniglio

BioIntegraleLightSenza GlutineSenza LattosioSenza UovaVeganoVegetariano

Si chiama tonno ma non deve trarvi in inganno: non si tratta di una ricetta a base di pesce, bensì di una specialità piemontese a base di carne.

Una ricetta tradizionale da servire come antipasto per stupire i vostri ospiti.

Condividi

Pulite sedano, carota e cipolla; steccate la cipolla con i chiodi di garofano.

Mettete gli ortaggi in una pentola capace, aggiungete il mazzetto aromatico, qualche grano di pepe e riempite con abbondante acqua. Lasciate sobbollire per una decina di minuti, poi salate e immergetevi il coniglio. Cuocetelo per almeno 1 ora, o fino a quando sarà tenero e la carne si staccherà facilmente dagli ossi. Spegnete e lasciate intiepidire la carne nel brodo.

Sgocciolate il coniglio e staccate la polpa con le mani, facendo attenzione a non sfilacciarla, a pezzi non troppo piccoli e il più possibile regolari.

Metteteli man mano su un canovaccio pulito per farli asciugare. Salate leggermente.

Versate poco olio sul fondo di una terrina di coccio o in una pirofila. Fate uno strato di pezzi di carne, distribuitevi sopra qualche foglia di salvia lavata e asciugata e 1-2 spicchi d'aglio spellati e lasciati interi.

Cospargete con un po' d'olio e proseguite con altri strati di carne, unendo sempre salvia, aglio e olio. Coprite con pellicola, riponete nella parte bassa del frigo e lasciate riposare per 24-48 ore.

Servite il tonno di coniglio leggermente sgocciolato, accompagnato da un'insalatina mista di songino (condita con l'olio della marinatura) e/o una giardiniera di verdure in agrodolce.

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.