Come riconoscere le ostriche

  • recensioni
ostriche
Sale&Pepe

Dall’Irlanda, alla Francia fino alla Sardegna, le ostriche variano di forma e gusto a seconda della provenienza. Ecco le 8 varietà più eccellenti del mondo

Step by Step

    • 1 ostrica 1
    • Special Sauvage

      Ostrica edulis o piatta, conosciuta anche come Belon, dal sito di Belon, in bassa Bretagna. Frutto prestigioso che cresce in un ambiente ricchissimo di plancton, caratterizzato da grande carnosità e sentori di nocciola.

    • 2 ostriche 2
    • Ostra Regal

      Ostrica irlandese, dal frutto molto carnoso, gusto zuccherato e consistenza cremosa. La sua persistenza al palato prolunga il piacere della degustazione.

    • 3 ostriche 3
    • Marquise de Bonsonge

      Prodotta in esclusiva per Oyster House, è una chicca per chef e intenditori, dal gusto deciso, croccante e persistente, profumo nocciolato e fruttato.

    • 4 ostriche 4
    • Speciale Papin Poget

      Cresce in Normandia e passa gli ultimi mesi nei bacini di Marennes Oléron. La madreperla all’interno della conchiglia è impeccabile, il frutto bianco e carnoso, il gusto è subito iodato ma poi prevale la dolcezza e una piacevole persistenza di nocciola.

    • 5 ostriche 5
    • Marie Morganes

      Le larve crescono nel nord ovest dell’Irlanda, poi nella rada di Brest, in Bretagna. Dopo l’apertura quest’ostrica risulta elegantemente ferrosa, poi prevale la dolcezza. 

    • 6 otriche 6
    • San Teodoro

      Allevate nelle acqua dello stagno di San Teodoro in Sardegna, offrono una smisurata carnosità, croccantezza, dolcezza e persistenza.

    • 7 ostriche 7
    • Royale Cabanon

      È considerata la Rolls Royce delle ostriche; allevata nelle claires di Marenne et Oleron, è molto carnosa, ha colore perlato lucido e gusto dolce e nocciolato.

    • 8 ostriche 8
    • Fine Vert

      È la massima espressione dell’ostrica: allevata nelle claires di Marenne et Oleron, grazie all’apporto di acque dolci dal fiume Bonsonge e dal filtraggio di un particolare plancton bluastro le sue branchie assumono un colore verdognolo.

Condividi la ricetta



Abbina il tuo piatto a

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it