Seguici su Facebook Seguici su Instagram
News ed EventiPiaceriA ogni città il suo dolce di Carnevale

A ogni città il suo dolce di Carnevale

Ogni città ha il suo Carnevale e ogni luogo il suo dolce per festeggiarlo, scopriamo insieme quali

Condividi

Si sa, le specialità culinarie italiane si differenziano di regione in regione. E per il Carnevale non si fa certo sconti. Possiamo discutere addirittura sulle date: nel 2022 inizia il 24 febbraio con il Giovedì Grasso e termina il 1 marzo con il Martedì Grasso. Per tutta Italia tranne che per Milano: il Carnevale ambrosiano termina 5 giorni più tardi. Secondo la versione popolare fu proprio il vescovo Ambrogio a dare origine alla tradizione. Partito per un pellegrinaggio dicendo che sarebbe tornato per il Carnevale, fece ritardo, la città scelse di aspettarlo, prolungando il periodo di festeggiamenti. Facciamo un giro per tutta Italia per scoprire i carnevali più famosi e le ricette più golose.


195762Carnevale di Venezia
Senza dubbio tra i più conosciuti in tutto il mondo. 
Si festeggia dall'epoca della Serenissima ed è famoso per le maschere artistiche di fine fattura. Si apre con la storica Festa Veneziana sull'acqua in cui Rio di Cannaregio si trasforma in una sfilata in maschera sulle gondole. La Festa delle marie e l'elezione della maschera più bella sono indimenticabili. Come pure le regine della festa, le frittelle veneziane (in dialetto le fritoe venexiane): per scoprire la ricetta perfetta potete leggere qui. Allo Skyline bar di Molino Stucky alla Giudecca, il barman Gabriele Cusimano ha realizzato un cocktail da accompagnare alle tipiche frittelle, si chiama Sweet Carnival. Ingredienti: 45 ml Mayer’s Dark Rum; 30 ml di crema; 30 ml crema di cacao. Procedimento: mettere tutti gli ingredienti in un Boston shaker e shakerare, filtrare due volte e usare un flûte. Guarnire con una spolverata di noce moscata e cioccolato fondente, e ovviamente accompagnare con le nostre frittelle. 



Il Carnevale di Ceggia, in provincia di Venezia, è anche chiamato il Carnevale dei Ragazzi, perché a preparare i magnifici carri allegorici sono i giovani della città, tra i 18 e i 40 anni massimo. La tradizione viene tramandata di padre in figlio e lo spettacolo degli spettacolari carri si rinnova ogni anno, sempre più grandioso. Un altro dolce tipico veneziano sono i galani al forno, trovate la ricetta qui.


Il Carnevale di Fano, insieme a quello di Venezia, è il più antico d'Italia. Uno dei primi documenti che ne parla risale al 1300. Nei 2 km di sfilata dei carri allegorici si svolge ogni anno il "getto" ovvero cioccolatini ed altre leccornie vengono lanciate in gran quantità dai carri. La maschera di questo carnevale è Pupo, personaggio che funge da capro espiatorio e che apre il corteo, seguito da carri in cartapesta che raggiungono enormi dimensioni. Il dolce tipico di Fano sono le cresciole solitamente a forma rotonda, fragrante e con le caratteristiche bolle dategli dalla frittura, una sorta di galano ma tondo.


Milano ha la sua maschera tipica che deriva dalla commedia dell'arte: il nome deriva da ‘Domenichino’, termine con cui s’indicava il domestico assunto solo per la domenica dai nobili che non potevano permettersi domestici fissi. Meneghino (che non indossa una maschera ma sta sempre a viso scoperto) è caratterizzato da un forte senso morale, da una grande dignità e da una buona dose di saggezza. Il carnevale ambrosiano dura una settimana in più che nel resto d'Italia e il dolce tipico sono i tortelli di carnevale alla milanese, trovate la ricetta qui.


Il Carnevale di Verona è uno dei più antichi d'Italia. Rivisita un evento storico realmente accaduto, ovvero una rivolta del '500 in cui la popolazione insorse occupando i forni per accaparrarsi pane e grano in un periodo di grande carestia. Alcuni cittadini a loro spese distribuirono viveri di prima necessità per sedare la rivolta. Ogni anno da allora Verona festeggia questo momento con il Venerdì Gnochear e la distribuzione degli gnocchi del Bacanal del gnoco, la tipica maschera veronese. Se volete vedere una ricetta golosa degli gnocchi ripieni di formaggi potete trovarla qui.


Il Carnevale di Viareggio dura (quasi) un mese intero con un programma ricco di eventi che ne fa il Carnevale più importante della Toscana. Le macchine allegoriche si muovono in un circuito ad anello sul Lungomare di Viareggio tra gli edifici Liberty ed il mare. La carta pesta è stata inventata proprio a Viareggio ed è qui che si crea ogni anno uno dei più grandi spettacoli della creatività. Tra le ricette tipiche troviamo i cenci di Viareggio, e potete scoprire la ricetta qui, noi li proponiamo accompagnati al vin Santo.


Il Carnevale di Comacchio è una festa recente e bucolica: si svolge sull'acqua della laguna e le barche, agghindate e trasformate come veri e propri carri allegorici, sfilano nei canali. Il dolce tipico di Comacchio è sono le Tagliettelle dolci di Carnevale.


195772Lo storico Carnevale di Ivrea è una folle battaglia che si svolge a colpi di arance nel centro storico della città che ricorda una rivolta popolare in epoca medioevale. Secondo la tradizione una giovane mugnaia non volle sottostare al diritto della prima notte e diede il via alla ribellione del popolo affamato da un generale tiranno. Per il Carnevale vi consigliamo una specialità che si trova solo a Ivrea: la torta 900 della Pasticceria Balla è stata creata alla fine del XIX secolo, da qui il suo nome. Il pasticcere Ottavio Bertinotti è stato il primo in Italia a tutelare la ricetta di un dolce con un marchio brevettato.


Di Camilla Rocca
Febbraio 2022
Foto in apertura di Michele Tabozzi, styling di Stefania Aledi

Abbina il tuo piatto a

Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.