Il post-sbornia? Si supera in cucina

Il post-sbornia? Si supera in cucina

Come riprendersi dopo aver esagerato con i drink di Capodanno? Con una colazione pepata, pane abbrustolito, miele e alcuni consigli speciali

Pinterest
stampa
post_sbornia
Sale&Pepe

Testa che scoppia, nausea, e la sensazione di non riuscire ad affrontare la nuova giornata: sono tutti sintomi normali se tra una festa natalizia e l'altra avete esagerato con gli alcolici. Ma come fare per riprendere in mano la situazione – e il proprio benessere – in poco tempo? Oltre a una buona dose di sonno, una doccia ristoratrice, una boccata d'aria e se possibile del sano movimento fisico per eliminare attraverso il sudore le tossine alcoliche, è proprio in cucina che si nascondono gli aiuti migliori. Eccone alcuni, da segnare e ricordare in vista del Capodanno alle porte.

Il bicchiere di troppo si cura a partire dalla colazione: la più consigliata è quella inglese. Per ripartire energicamente infatti è necessaria una buona dose di proteine, date da uova e pancetta, e una generosa spruzzata di pepe nero, ingrediente fondamentale che aiuterebbe a ricaricare il fisico e far ripartire il sistema immunitario. Cosa bere insieme? Un caffè lungo, una tazza di tè, caffeina dunque, per risvegliarsi, ma da consumare in quantità limitate perché potrebbe altrimenti rincarare la dose di disidratazione causata dagli alcolici. Accanto alla tazzina, meglio mettere tanta acqua naturale, succhi di frutta ricchi di vitamina C che contrastano l'assorbimento degli alcolici, bevande saline come quelle per sportivi per reintegrare i sali persi durante le bevute.

Il pane tostato è un altro dei rimedi conclamati per attenuare il senso di nausea e spossatezza. Il motivo è scientifico: la parte bruciacchiata sulla fetta, composta da carbone, aiuterebbe a interrompere il processo di assorbimento dell'alcol da parte del corpo. Cosa spalmare sul pane? Il miele naturalmente, che contiene antiossidanti in grado di combattere le tossine create nel metabolismo dell'alcol. E ancora, il milkshake, o meglio la frullata con latte, per fare il pieno di energia e ristabilire i livelli di zuccheri e liquidi in una sola porzione, metodo da adottare soprattutto se il bere acqua semplice desse particolarmente fastidio.

E non ultimo, resta il rimedio per i più coraggiosi: combattere l'intossicazione da alcol, con del nuovo alcol. Biologicamente è provato che una piccola dose di nuovi alcolici allontani quelli consumati preventivamente e i loro effetti. Il rimedio più usato è il Bloody Mary, cocktail a base di succo di pomodoro e sedano (per il pieno di vitamine), spezie e vodka.

Davanti a una serata in cui si sa in anticipo che il rischio di esagerare è dietro l'angolo, il consiglio è unanime: mangiare qualcosa di sostanzioso prima ancora di cominciare, come un panino imbottito, un hot dog o una fetta di pizza con olio d'oliva. I grassi infatti, la cui digestione è più lenta, aiutano a fare da schermo nello stomaco all'arrivo dell'alcol. Accompagnare ogni bicchiere di alcolico con abbondante acqua è un altro modo per allontanare il mal di testa del giorno dopo, così come, appena arrivati a casa, provare a bere il maggior quantitativo di acqua prima di coricarsi assicura un risveglio meno doloroso.

Eva Perasso
30 dicembre 2014

Il cocktail per rimettersi in forma

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it