Nel 2050 il sistema FACE salverà la pasta dall’aumento di C02

Nel 2050 il sistema FACE salverà la pasta dall'aumento di C02

Una nuova varietà di frumento selezionato resiste ai cambiamenti atmosferici e migliora la produzione

Pinterest
stampa
Spaghetti_FACE
Sale&Pepe

Nel Centro di ricerca per la genomica del Cra di Fiorenzuola d’Arda (Pc) è stato installato il sistema FACE (Free Air CO2 Enrichment), unico in Italia e tra i pochissimi in Europa.

Grazie ai dati rilevati e analizzati giorno dopo giorno, il sistema permette di preparare le piante di oggi al clima di domani. Quest'infrastruttura, inoltre, è uno dei contributi italiani all’iniziativa europea Anaee, Analysis and experimentation on ecosystems, per lo studio dei cambiamenti climatici.

Il cambiamento climatico è in atto e il continuo utilizzo di carburanti fossili determina un peggioramento della qualità dell'aria. Nel 2050 la concentrazione di CO2 nell'atmosfera, a livello mondiale, sarà superiore del 30-40% di quella attuale.
Se da un lato questo aumento comporta effetti nocivi sul clima, dall'altro la CO2, principale fonte di nutrimento delle piante, porterà a un incremento nella produzione agricola.

Ma come si può controllare questo incremento? Il sistema FACE studia l'incremento dell'anidride carbonica atmosferica in condizioni reali, sul "campo". I risultati danno indicazioni molto precise sull'effetto di questo componente sulla produzione agricola.
Siamo già a due anni di sperimentazione su 12 varietà di frumento duro, cresciute in condizioni atmosferiche "del 2050" con circa 570 ppm di CO2.

I risultati? Aumento della produzione (effetto fertilizzante della CO2) con una diminuzione però del contenuto proteico.
Quest'ultimo dato è significativo per la produzione di pasta da frumento duro: la qualità della pasta è determinata dal contenuto proteico che influenza la tenuta in cottura. Le paste di ottima qualità hanno una percentuale di proteine che varia tra il 13-14% rispetto al 12% di quelle standard. Questo cambiamento climatico potrebbe quindi influenzare negativamente la qualità del frumento duro.

Il sistema FACE verrà utilizzato allo scopo di selezionare nuovi incroci e nuove varietà di piante capaci di resistere e ottimizzare l'aumento della CO2 atmosferica, migliorando la qualità del prodotto.
Grazie a FACE la pasta è salva.

Diego Stadiotti
1 luglio 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it