Il carrello della spesa con il nutrizionista incorporato

Il carrello della spesa con il nutrizionista incorporato

Dal carrello intelligente all’orologio conta calorie, sono allo studio una serie di strumenti high tech per restare in forma senza andare dal dietologo

Pinterest
stampa
France, supermarket without customers
Sale&Pepe

Presto saremo perfettamente in grado di nutrirci in modo sano ed equilibrato senza dover ricorrere all’aiuto di specialisti. A sostenerlo è Tim Vryenhoef, esperto di ingegneria della nutrizione, che in un articolo del Daily Mail (ripreso da huffingtonpost.it) annuncia la rivoluzione della dietologia. Giorno per giorno, anzi minuto per minuto, potremo stabilire cosa e quanto mangiare senza incorrere in eccessi o incappare in alimenti poco sani. A renderlo possibile saranno strumenti ad alta tecnologia che ci guideranno passo passo nell’arco delle 24 ore.

Prima di tutto al supermercato, con il carrello della spesa con assistente nutrizionale incorporato, cioè dotato di un software che, leggendo i codici a barre dei vari prodotti, ne misura calorie, grassi, carboidrati, proteine e zuccheri e si riserva di segnalare gli alimenti non conformi a una dieta equilibrata.

Arrivati a casa con il proprio salutare bottino, sarà poi il diet watch a comunicarci, ogni volta che ci viene fame, quante calorie possiamo assumere rispetto al nostro obiettivo di peso forma. In altre parole, ci ricorderà che pur essendo lo yogurt un alimento sano (come già confermato dal carrello intelligente), non va bene mangiarne due chili nel tempo di una merenda.

Se l’avvertimento dello speciale orologio non fosse bastato, ecco il frigorifero high tech, che con un sensore a radiofrequenza segnalerà le calorie di ogni pasto o di ogni spuntino, ovvero il “costo” in termini di ciccia di ogni cosa che preleveremo dal mondo del freddo.

Ma a stroncare ogni possibile tentazione sarà lo specchio a schermi intelligenti, che oltre a riflettere la nostra immagine reale rimanderà anche quella ideale, cioè che dovremmo arrivare ad avere.

Per chi non si sente intimorito da questo approccio, sono già in commercio diversi strumenti per il controllo del peso, come i Google Glass (che attraverso la lettura dei codici barre forniscono informazioni nutrizionali sul prodotto) o le semplici telecamere di certi smarthphone, che puntate su un menu (al ristorante per esempio) sanno indicarne il valore energetico e non solo. Certo, da un punto di vista tecnologico è interessante, anzi sorprendente, ma il rischio è che una volta tolti di mezzo dietologi e nutrizionisti si debba poi andare tutti dallo psicologo…

Cristiana Cassé
21 luglio 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it