Cosa cucinare per il Cenone di Capodanno? Tre menu

Cosa cucinare per il Cenone di Capodanno? Tre menu

Veglione low cost, Cenone veg e festa con i bambini. A seconda del proprio stile, si può scegliere il tipo di menu adatto. Qui diamo qualche consiglio utile

Pinterest
stampa
Christmas table decoration with apples
Sale&Pepe

Manca poco alla cena più raffinata dell'anno: quella di Capodanno in cui si apparecchia la tavola con le stoviglie più scintillanti, si mettono nel secchiello le bottiglie di spumante e si preparano piatti eleganti da gustare in compagnia delle persone più care in attesa che scocchi la mezzanotte, l'ora che ci introdurrà nel nuovo anno.
Per l'occasione, non mancano cibi ricercati e costosi: pesce e frutti di mare, comprese specialità come caviale, ostriche, aragoste, ma anche carni pregiate come filetto o anatra, magari impreziosite da scaglie di odoroso tartufo.
Uno sfoggio di prelibatezze che però... non sempre è necessario e anzi, a volte, del tutto sconsigliabile!
Le diverse esigenze di chi, a San Silvestro, mette a tavola parenti e amici possono richiedere un approccio diverso: una proposta alternativa ma ugualmente festaiola per chi non vuole spendere eccessivamente o ha ospiti speciali, dai vegani ai più piccini.

Il Veglione low cost
Il Natale appena passato ha messo a dura prova il vostro portafoglio? Fategli un regalo e organizzate un menu a costi contenuti. Naturalmente, senza rinunciare a tradizione e qualità, che sono le parole d'ordine che guidano tutte le nostre proposte.
In pescheria, orientatevi sui prodotti di stagione. Il pesce azzurro come alici, sarde e sgombri è in uno dei suoi periodi migliori, perciò sarà saporito e a buon mercato. Se le varietà più piccole possono essere proposte in delicati carpioni e marinate, quelle più grandi come gli sgombri (ma anche le triglie, mai troppo costose) si possono sfilettare, arrostire velocemente e impiattare con garbo, per esempio su un letto di crema di cannellini o piselli.

Concedetevi le vongole per uno spaghetto speciale ma, invece delle veraci, scegliete le comuni, dette anche lupini: più piccine e poco costose, sono anche molto più saporite e meno sabbiose - provare per credere!
Se volete servire un secondo di carne, optate per un filetto di maiale. Se ben cucinato, non ha nulla da invidiare a vitello e manzo: basta avere l'accortezza di cuocerlo rapidamente (circa 20 minuti il pezzo intero, 3-4 minuti per parte i medaglioni), lasciandolo lievemente rosato al centro, così sarà morbido e succoso.
Se preferite un arrosto, potete provare lo stinco, magari cucinato con birra o sidro di mele, oppure il tacchino: un bel pezzo di fesa marinato, steccato o fasciato con lardo o pancetta e cotto in forno a bassa temperatura darà un risultato sorprendente.

Allo scoccare della mezzanotte, cotechino e lenticchie sono naturalmente low cost e, quindi, il consiglio è di... spendere un po' di più! Per acquistare un salume fresco, invece che precotto, e lenticchie di qualità, come quelle di Castelluccio o di Colfiorito.

Il Cenone veg
Se siete voi, a essere vegetariane o vegane, certo non vi mancherà la fantasia per allestire una tavola di festa senza carne né pesce. Se, al contrario, fra i vostri ospiti c'è qualcuno che ha fatto questa scelta, dovete assolutamente onorarlo e preparare più di un piatto dedicato.

Anche in questo caso, la stagione aiuta: la zucca gialla, le morbide castagne, i funghi (dagli champignon ai cardoncelli), i cavoletti di Bruxelles, le verze sono tutti ingredienti che si prestano a interpretazioni ricercate che, certo, piaceranno anche agli ospiti onnivori. Provate a farne creme e vellutate, da servire come primo piatto o, se più dense, con crostini di pane o polenta grigliata. Oppure, preparate mix spadellati o al forno, da guarnire con lucidi chicchi di melagrana e profumare con spezie mediorientali come cannella, zenzero o cumino.

Se l'ospite è vegetariano, non dimenticate una buona selezione di formaggi e preparate una classica insalata russa, che potete proporre anche in chiave vegana, la salsa preparata con latte di soia e "colorata" con una presa di curcuma.

Nessun problema, naturalmente, con le benauguranti lenticchie. Cucinatele in edizione speciale completandole con spicchi di pera rosolati in un filo d'olio extravergine, oppure profumatele con una presa di curry.

Attenzione ai dolci: o acquistate panettoni e pandori veg (ormai li preparano moltissime pasticcerie e si trovano anche nei migliori negozi di alimentazione naturale), oppure prevedete un dessert al cucchiaio, come una crema a base di latte vegetale e frutta fresca, secca o in composta. (Scoprite qui tutte le ricette per il vostro menu veg)

La festa con i bimbi
In genere, il Veglione è percepito come un'occasione "da grandi" alla quale i piccoli spesso non partecipano: vuoi perché si cena un po' più tardi del solito, vuoi perché, ora di mezzanotte, saranno già a letto. Di solito, si fanno mangiare prima e si piazzano davanti alla tele, con un bel cartone da guardare mentre mamma, papà e amici brindano e banchettano. Ma è un peccato! Passare con loro una serata così magica può, al contrario, essere un'occasione unica, che ricorderete negli anni a venire.

Parola d'ordine: organizzazione. Occorre pensare ad alcuni piatti giusti per loro e, se possibile, che possano mangiare in autonomia. Un classico risotto alla parmigiana (che per gli adulti può essere completato da una grattugiata di tartufo nero), polpettine di carne, pesce bianco e/o lenticchie (anche loro hanno bisogno di un porte bonheur!), toast di panettone, magari farciti di crema, faranno bella figura sul tavolo dei bambini come sul buffet dei grandi. E se riescono a "tirare" fino alla mezzanotte, lasciate che brindino con voi con un bicchiere di sidro analcolico o con un cocktail di succo di mela, o di melagrana, allungato con poca acqua gassata.

Francesca Romana Mezzadri
dicembre 2015

Condividi

tag: Capodanno
  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it