Come combattere il sudore

Come combattere il sudore

Io traspiro, tu sudi, egli gronda: scopriamo come tenere la situazione sotto controllo con il cibo e l’uso sensato dell’acqua

Pinterest
stampa
Sweating Sportive woman drinking water
Sale&Pepe

Sono circa 3 milioni. Parliamo delle ghiandole sudoripare sparse sulla superficie cutanea del nostro corpo, che raggiungono la massima concentrazione sulle piante dei piedi, i palmi delle mani e le ascelle.
Esse svolgono una funzione molto importante, fondamentale: abbassano la temperatura corporea.
Quando traspiriamo, l’acqua contenuta nel sudore evapora e mantiene la nostra temperatura a livelli accettabili, anche durante periodi di grande caldo.
Il sudore, però, non contiene soltanto acqua, ma anche ioni di sodio e potassio, colesterolo, urea e acidi lattici. Prodotti “di scarto” che è giusto scartare, ma che si “avvertono”.
Ma non tutti sudiamo allo stesso modo, con la stessa intensità. E’ una questione fisiologica personale, determinata anche dall’ansia, dallo stress o da una cattiva alimentazione.
Chi soffre di sudorazione eccessiva perde tanti liquidi, quindi deve ripristinare acqua e sali minerali. L’errore più comune è quello di ingurgitare bevande fredde. Il piacere è immediato, ma illusorio. Acqua gelata e bibite ghiacciate abbassano troppo repentinamente la temperatura interna del nostro corpo, che si ribella… sudando ancor più. È come riempire un lavandino con lo scarico aperto, l’acqua va inevitabilmente perduta. Si continua a sudare e ad avere sete: è il supplizio di Tantalo.  
Che fare allora? Bere acqua a temperatura ambiente o al massimo fresca, poca per volta e spesso, in modo che i reni possano trattenerla, filtrarla e quindi distribuirla al nostro organismo. Ancor meglio sarebbe mangiare spesso frutta e ortaggi che, oltre all’apporto idrico, ci riforniscono delle vitamine e dei sali minerali perduti durante la traspirazione.
Quali altri errori da evitare? Se mangiamo cibi troppo speziati, piccanti o salati, il nostro fisico richiede una quantità maggiore d’acqua per controbilanciare i sapori eccessivi di cui ci siamo nutriti.
Quando digeriamo fritti, carni rosse, piatti troppo elaborati, grassi e alcolici, la temperatura del nostro corpo aumenta e la sudorazione si impenna.
Chi soffre di sudorazione eccessiva, dovrebbe anche evitare di mangiare aglio e cipolla. Gli odori dei due ortaggi vengono diffusi dalla traspirazione con effetti poco piacevoli.
Allora come dobbiamo alimentarci? È presto detto: bere poco e spesso, mangiare tanta frutta e verdura (tranne quella “profumata”), pesce o carni bianche, cereali integrali e… aspettare temperature più miti.

Mauro Cominelli
28 luglio 2015

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it