La birra del futuro? Si berrà nel legno

La birra del futuro? Si berrà nel legno

Una serie di istituzioni danesi stanno studiando insieme la prima bottiglietta in fibra di legno completamente biodegradabile. I primi risultati tra tre anni

Pinterest
stampa
Three Bottles of Beer with Lime
Sale&Pepe

Fare cin cin con una bella bottiglietta di birra fresca in mano potrebbe presto essere impossibile. Almeno, sarà improbabile riuscire a sentire il tintinnio tipico del brindisi festaiolo, se le nuove idee amiche dell'ambiente di uno dei giganti delle birre mondiali diventeranno realtà. Perché Carlsberg, il gruppo internazionale con sede a Copenaghen, insieme con un consorzio di università, centri di ricerca e aziende danesi sta mettendo a punto soluzioni alternative al vetro che rendano la bottiglietta biodegradabile al 100 per cento, un passo oltre l'idea dell'imballaggio riciclabile, tema presente in questi anni nelle agende di tutti i Paesi e produttori del mondo.

Il progetto di ricerca, chiamato “Green Fiber Bottle” (clicca qui), durerà 3 anni: in questo tempo i ricercatori cercheranno di arrivare a produrre un imballaggio in cui imbottigliare la birra (ma anche altre bevande) non più in vetro, ma composto esclusivamente da fibra di legno, carta, cartone. I fattori positivi in una scelta di questo tipo riguardano soprattutto l'impatto ambientale di tali materiali, che possono essere così dispersi nell'ambiente senza inquinarlo, entrando di fatto all'interno di un circuito virtuoso di economia circolare, in cui quel che viene prodotto viene smaltito e non crea danni alla natura che ci circonda. Ma anche il peso stesso dell'imballaggio, molto più leggero rispetto al vetro, aiuterebbe le aziende che vorranno usarlo a ridurre l'inquinamento dovuto ai materiali usati per confezionare i loro prodotti.

La sfida ora è quella di trovare, in laboratorio, la ricetta perfetta per confezionare queste bottigliette in legno. E riuscire poi a convincere i consumatori del tipo di scelta. Non a caso l'azienda danese sostiene che affiancherà la nuova bottiglietta in legno a quelle in vetro e alle lattine, dando al cliente la possibilità di scegliere quale tipo di birra consumare e in quale modo. Ma mentre alcuni Paesi, come la Danimarca stessa, hanno politiche di riciclo del vetro e di reso delle bottigliette che permettono di usare fino a 30 volte gli imballaggi, in altre nazioni, come l'Italia o gli Stati Uniti d'America, la pratica del vuoto a rendere non è così comune.

Eva Perasso
6 febbraio 2015

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it