A dieta in inverno: i consigli per non mollare

A dieta in inverno: i consigli per non mollare

Durante i mesi freddi si tende a mangiare cibi più calorici, vanificando i buoni propositi di perdere peso. Ecco i consigli per non arrendersi e arrivare soddisfatti alla prova costume.

Pinterest
stampa
dieta
Sale&Pepe

I bagordi della fine dell'anno vecchio sembrano oramai lontani, ma l'estate non è così vicina: i primi mesi dell’anno sono un limbo, che si presta alla perfezione per mettersi d’impegno e perdere i chili di troppo. Dalla Dieta Tao che viene dall'Oriente - per citare una delle ultime arrivate - a quella del supermetabolismo, adatta alla stagione fredda perché permette di mangiare in quantità, certo non mancano proposte e alternative per cercare di smaltire il peso in eccesso.

Il problema è un altro. Per chi sceglie di mettersi a dieta in pieno inverno non ci sono buone notizie: la dieta "dei buoni propositi" d'inizio anno  rischia di saltare clamorosamente. I risultati di alcune ricerche sono tutt’altro che incoraggianti: solo l’8% di chi inizia una dieta in inverno la porta a termine con successo, e anche chi faticosamente otterrà qualche risultato riprenderà in breve tempo i pochi chili persi.

Come spesso accade la scienza arriva in aiuto per spiegare le ragioni del fallimento delle diete “invernali”, spezzando una lancia a favore di chi, pur armato dei più buoni propositi, vede sempre vanificati i propri sforzi: la colpa sarebbe di un istinto “ancestrale”, lo stesso che spingeva i nostri antenati a mangiare di più nei mesi freddi, il periodo in cui il cibo era più difficile da reperire, e che ancora oggi ci fa sentire un maggiore desiderio di cibo durante l’inverno, spingendoci ad accumulare peso.

Molti nutrizionisti sostengono che durante l’inverno bisognerebbe aumentare le calorie introdotte per sopportare al meglio l’abbassamento delle temperature. Ma allora come regolarsi se si vuole iniziare una dieta in inverno e si intende portarla a buon fine?

Ecco alcuni consigli della dott.ssa Carla Lertola, nutrizionista: “Se è vero che durante l’inverno siamo portati a mangiare cibi più calorici, è altrettanto vero che ormai viviamo in ambienti preriscaldati e ci muoviamo poco, e quindi rischiamo di non riuscire a smaltirli. Per portare a termine una dieta è fondamentale l’approccio mentale. Iniziare una dieta dimagrante a gennaio o febbraio può offrire il doppio vantaggio di avere davanti un lungo periodo durante il quale restringere gradualmente la quota calorica, senza stravolgere le nostre abitudini".

Riassumendo, a parte la buona volontà, ecco alcuni consigli per rimettersi in forma nei mesi invernali:

Iniziare la dieta per tempo, in modo da avere a disposizione un giusto lasso di tempo per abituarsi al nuovo regime alimentare, che deve essere comunque ben bilanciato e variegato 

Imparare a fare la spesa

Acquistare prodotti di stagione e imparare a cucinarli nel modo più corretto per conservarne i principi nutritivi

Arricchire le materia prime con le spezie riducendo la quantità di sale e grassi

Non dimentichiamoci infine - aggiungiamo - che per tener duro possiamo offrire a noi stessi un premio non alimentare: è stato dimostrate che lo "effetto Happy Meal" ci aiuta a mangiar meno.

Per ulteriori info clicca qui 

articolo di Silvia Tatozzi
3 febbraio 2016
aggiornato da Stella Rita
febbraio 2018

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it