Sicilia en primeur: la ricchezza del vigneto Sicilia

Sicilia en primeur: la ricchezza del vigneto Sicilia

Ecco a voi la ricchezza del vigneto Sicilia, in tutte le sue declinazioni e in tutta la sua maestosità. Grazie a una kermesse unica.

Pinterest
stampa
Cantine Duca di Salaparuta a Casteldaccia (PA) Sala Degustazione4
Sale&Pepe

Eccola di nuovo, Sicilia en Primeur, una mega kermesse enologica (unica nel suo genere sull’isola) nata per presentare e far conoscere le nuove tendenze, le etichette titolate e quelle meno conosciute, la tradizione e le innovazioni, i vitigni autoctoni e gli “internazionali”, le molte cantine storiche e le minuscole wineries boutiques: in poche parole, la ricchezza del vigneto Sicilia. Che, grazie alle sue caratteristiche pedoclimatiche estremamente variegate, non ha una sola espressione vinicola, ma è paragonabile a un vero e proprio eden del berebene. Una Trinacria enologica, insomma, che è in grado di offrire vini con caratteristiche completamente differenti: da quelli di Pantelleria, frutto di una viticoltura eroica e di un clima africano, a quelli, “esplosivi” dell’Etna dove i vigneti si trovano anche oltre i 1.000 metri di altezza, fino a quelli del Sud-Est come i vini di Noto, di Vittoria o, ancora, i loro fratelli delle coste occidentali dove le vigne sono spettinate dallo scirocco e dai venti del Sahara.

159893La kermesse li mette in scena tutti: in degustazione ci sono 500 vini presentati da oltre settanta cantine siciliane, da Planeta a Duca di Salaparuta, da Baglio di Pianetto a Cusumano, da Valle dell’Acate a Benanti e Feudo Maccari: Sicilia en Primeur è, infatti, l’evento clou promosso da Assovini Sicilia rivolto alla stampa, ai professionisti di settore ma anche ai wine lovers. La manifestazione si svolge in due tempi: dal 3 al 6 maggio esperti del settore e rappresentanti della stampa internazionale sono impegnati in enotour per scoprire i luoghi e la cultura che fanno della Sicilia un continente vitivinicolo a tutto tondo.

159897L'evento conclusivo, che ogni anno si svolge in una diversa area dell'isola, per la sua quindicesima edizione ha come sfondo la città di Palermo e sarà ospite di Palazzo Riso, a due passi dalla Cattedrale, dai Quatto Canti e dal mercato di Ballarò. Nel settecentesco Palazzo (oggi sede del Museo Regionale d’Arte Contemporanea) lunedì 7 maggio dalle ore 18, Sicilia en Primeur dà il benvenuto al pubblico, offrendo a tutti i wine lovers la possibilità di degustare le stesse etichette presentate in anteprima alla stampa (info: assovinisicilia.it). All’insegna di cultura, ricerca e internazionalità, l’appuntamento sarà l’occasione in più per celebrare il capoluogo siciliano, Capitale della Cultura Italiana 2018.

L’edizione 2018 di Sicilia en Primeur - commenta Alessio Planeta, Presidente di Assovini Sicilia – si inserisce perfettamente nel progetto di valorizzazione delle eccellenze della città e ci permette di contribuire concretamente e a livello internazionale allo sviluppo culturale di Palermo e di tutta la Sicilia, che inevitabilmente trova linfa vitale anche nel suo ricco patrimonio enogastronomico.”

Enrico Saravalle,
aprile 2018

SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it