Aggiornamento disponibile!
Fai tap sul pulsante AGGIORNA per aggiornare la Web App.

AGGIORNA ANNULLA

Installa la Web App Le ricette di Sale&Pepe sul tuo iPhone.

Fai tap su Installa Web App e poi Installa Web App "Aggiungi a Home".

Sei offline, alcune risorse potrebbero non essere disponibili. Verifica la connessione.

Grana Padano DOP: al Fuorisalone si degusta con i vini lombardi

Grana Padano DOP: al Fuorisalone si degusta con i vini lombardi

Abbinamenti gourmand e masterclass aperte al pubblico per conoscere e apprezzare le nostre grandi eccellenze

Pinterest
stampa
Grana Padano
Sale&Pepe
Succede a Milano, in questo tempo strano in cui rinnovate energie colorano la città del Fuorisalone: una degustazione che compone i profumi, il sapore e la consistenza speciale del Grana Padano Dop con la varietà dei vini lombardi DOCG, DOC e IGT. Nella città che formicola di iniziative, nelle vivaci e impreviste geometrie delle vie celate dietro Porta Venezia si apre un cortile; di lì una scala conduce a un'ampia sala che accoglie il primo di una serie di eventi intitolati “Eccellenze europee del gusto. Nati per stare insieme", un progetto del Consorzio Tutela Grana Padano e Ascovilo, associazione che accoglie i Consorzi di tutela dei vini lombardi. 
Assaggi e masterclass aperte al pubblico
Qui si assiste a un incontro, anzi a tanti incontri: quelli tra le diverse stagionature del Grana Padano Dop e le etichette lombarde. Gli assaggi sono aperti al pubblico; nell'attraente cornice di Casa Nervesa si possono anche seguire masterclass con degustazioni dedicate e scoprire aspetti meno noti dei vini lombardi. Per scoprire, per esempio, che un formaggio più invecchiato chiama vini più strutturati, uno più giovane nettari più immediati come Bonarda o Lambrusco. O per comprendere le componenti che fanno del Rosé un vino adatto a una forma che ha riposato almeno 16 mesi. 
Scaglie e sorsi
Gli abbinamenti, che giochino sulla gamma dell'armonia o sui contrasti, mirano tutti a stuzzicare ed appagare il palato con nuovi spunti curiosi. Scaglie e sorsi raccontano però anche un'altra storia che parla di buono e di antico, quella dei prodotti lombardi e delle certificazioni che ne garantiscono eccellenza e qualità. Descrivere le DOP così come DOCG, DOC e IGT significa infatti ricordare l'incredibile ricchezza del comparto agroalimentare lombardo (e non solo). Un patrimonio dalle mille sfumature. Da scoprire, comprendere, approfondire e divulgare. 

Fino al 14 sttembre
Casa Nervesa
in via Sirtori 26
Milano
Per info clicca qui

Pubblicato il 11/09/2021

Condividi

Torna indietroTorna indietro Torna alla Home pageTorna alla Home page

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it