Fagiolini: perché fanno bene?

Fagiolini: perché fanno bene?

Ricchi di vitamine e antiossidanti, i fagiolini sono alleati della salute e della dieta. Comprateli freschi!

Pinterest
stampa
fagiolini
Sale&Pepe

Fagiolini? Sì!!! È adesso l’ora di approfittarne: popolari tutto l’anno, in versione freezer, nel mese di giugno sono freschi di pianta e al massimo della loro qualità.

Prima di esplorare le proprietà del fagiolino, è bene risolvere una questione a monte: ma è un legume, o una verdura? Ebbene, tecnicamente si tratta di un legume, ma le sue caratteristiche nutrizionali sono in realtà più vicine a quelle di un ortaggio. Anche se – e ciò è pregevole – i fagiolini soddisfano l’appetito al pari di un fagiolo. E poi, naturalmente, a differenza di piselli, ceci etc., dei fagiolini si mangia anche il bacello.

Partiamo dalle vitamine, che sono il loro punto di forza: il podio va alla A, seguono la C e la K, che garantisce la corretta funzionalità di alcune proteine che rendono forti le nostre ossa. Presenti anche varie del gruppo B.  Vi sono poi i minerali, prima di tutto il potassio, minerale fondamentale che tra le altre cose riduce la ritenzione idrica. E poi calcio – notevole da una fonte vegetale – e ferro, magnesio, manganesio, fosforo: i fagiolini hanno senza dubbio proprità rimineralizzanti.

Sono ricchi di fibre, ottime per favorire il transito intestinale (provvidenziali in caso di stitichezza), e sono privi di componente acida. Rispetto ai fagioli - di cui altro non sono che i baccelli immaturi – hanno poche proteine, ma non ne sono del tutto privi - e le proteine sono uno dei pochi elementi benefici che si mantengono integri anche nei fagiolini surgelati.

Costituiti al 90% di acqua, hanno proprietà diuretiche e rinfrescanti. Non è finita: antiossidanti. In particolare contengono i potenti flavonoidi, e poi betacarotene e luteina. Hanno effetti positivi sulla salute di vari organi e sul sistema immunitario, e come noto sono alleati anti-invecchiamento, a partire dalla pelle e dagli occhi.

Davvero poveri in carboidrati e zuccheri, sono un alimento decisamente ipocalorico: 20/30 calorie ogni 100 grammi! Sono dunque perfetti per la dieta, perché oltre a tutto saziano. Un recente studio scientifico pubblicato sull’American Journal of Nutrion ha dimostrato che i flavonoidi aiutano a ridurre il grasso corporeo. Un’alimentazione ricca di cibi che li contengono sarebbe dunque una valida alternativa alla riduzione dell’introito calorico: mese di giugno, approfittare dei fagiolini freschi!

Carola Traverso Saibante
giugno 2017

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it