Scarlett Johansson e Downey Jr ne La ricetta perfetta

Scarlett Johansson e Downey Jr ne La ricetta perfetta

Il 30 luglio arriva nelle sale italiane “Chef – La ricetta perfetta”, commedia scritta e diretta da Jon Favreau

Pinterest
stampa
Layout 1
Sale&Pepe

Il film narra la storia dello chef Carl Casper, interpretato dal regista stesso, che viene licenziato dal dispotico proprietario del prestigioso ristorante di Los Angeles nel quale lavora per non aver voluto rinunciare alla sua libertà creativa in cucina.

Inaspettatamente il fallimento come chef del rinomato ristorante, regala a Carl la possibilità di avviare una nuova ed entusiasmante esperienza lavorativa che gli cambia la vita. Trovatosi disoccupato da un giorno con l'altro, Carl decide di aprire un chiosco ambulante. Acquista un furgone-ristorante e inizia un nuovo lavoro aiutato dalla ex moglie, dall'amico e dal figlio. Oltre a un benefico riavvicinamento alla famiglia, lo chef riscopre la passione per la cucina e l'entusiasmo per la vita e l'amore.
Un cast stellare fa da supporto alla commedia: Dustin Hoffman, Scarlett Johansson, Robert Downey Jr, Sofia Vergara, John Leguizamo, Oliver Platt, Bobby Cannavale e il giovane Emjay Anthony.

Con questo nuovo film si conferma, per l'ennesima volta, l'antico e profondo rapporto che lega il cinema all'enogastronomia. Tutto ciò che concerne il cibo è legato a storie ed emozioni che hanno sempre a che fare con la vita. Così il cibo diventa strumento di narrazione: desideri, passioni, appetiti dei personaggi costituiscono la trama capace di fotografare i valori morali, estetici e sociali delle diverse epoche.  

Basta pensare alle bellissime pellicole che hanno celebrato e scandagliato ogni sfumatura del cibo.

Da La cuoca del presidente (di Christian Vincent del 2012), vera storia di M. Danièle Delpende e della sua abilità a preparare manicaretti per Mitterand nelle cucine dell'Eliseo a Ratatouille (film d'animazione del 2007), topo chef sempre a Parigi. Dalla critica alla famosissima catena di fast food McDonald's presso la quale si ciba per un mese l'aspirante suicida Morgan Spurlock, regista di Super Size Me (documentario del 2004) alla Grande abbuffata, capolavoro di Marco Ferreri (del 1973) in cui quattro gaudenti autodistruttivi - Tognazzi, Mastroianni, Noiret, Piccoli - sono artefici e protagonisti di una cena luculliana che sfocia nell'allucinazione. 

Impossibile non ricordare Il pranzo di Babette (1987) sceneggiato e diretto da Gabriel Axel, tratto dal romanzo di Karen Blixen e Oscar come migliore film straniero e Pranzo reale di Malcom Mowbray (1984) con sceneggiatura firmata da Alan Bennet. 

Buona visione a tutti!

Monica Pilotto
18 luglio 2014

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it