Povera Gwyneth Paltrow

Povera Gwyneth Paltrow

Dopo quattro giorni passati a vivere con gli stessi soldi di una persona indigente, la celebre attrice ha ceduto

Pinterest
stampa
Paltrow
Sale&Pepe

L’attrice, cantante e food writer americana Gwyneth Paltrow non ce l’ha fatta. Aveva accettato la sfida lanciata dal famoso chef italo americano Marco Batali alle star Usa, per dimostrare quanto fosse difficile vivere con la somma che il Governo americano elargisce alle persone con un reddito basso: buoni pasto da 29 dollari alla settimana, circa 27 euro. E sono ben 47 milioni di americani, su una popolazione totale di 318 milioni, che riescono, o devono, sopravvivere con questi sussidi federali per l’alimentazione.

L’iniziativa era meritoria, ma l’attrice ha resistito solo per 4 giorni, per poi dare forfait. L’intenzione di Gwyneth Paltrow era quella di provare che l’impresa sfiorava l’impossibile, in modo particolare per lei, non abituata a mettere insieme pranzo e cena con pochi spiccioli.

93861La star aveva postato sul suo blog, tutta orgogliosa, la spesa effettuata con i fatidici 29 dollari: 12 uova, fagioli, riso, piselli, aglio, avocado, 1 pomodoro, 1 cipolla, tortillas, 1 peperoncino, lattuga, mais, 1 patata dolce e ben 7 lime.

Gli americani alla vista dei suoi acquisti sono rimasti sconcertati. Perché spendere i pochi soldi a disposizione per 7 lime? Forse per bersi un margarita fra un uovo sodo e l’altro! Gli acquisti della Paltrow sono stati giudicati irrealistici per una persona che vive con i sussidi alimentari. Tanta verdura e cereali e niente carne, come se tutte le famiglie indigenti fossero vegetariane. E poi tanti cibi freschi, che sicuramente fanno benissimo, ma che i poveri non penserebbero mai di acquistare, preferendo alimenti in scatola, molto meno costosi e anche più veloci da mettere in tavola.

L’attrice, dopo essere stata derisa sul web sia per la sfida intrapresa sia per il suo carrello della spesa, ha ceduto dal punto di vista fisico e psicologico. Non ha resistito e con la sua carta di credito ha acquistato un pollo e…della liquirizia.

Il pollo l’ha sfamata dopo 4 giorni di “digiuno”, la liquirizia l’ha gratificata dopo la brutta figura.

Mauro Cominelli
21 aprile 2015

credit: flickr/El Hormiguero

Condividi

tag: lime
  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it