Vota

Rossi2Dai vigneti della collina di Sorni, nasce questo piccolo gioiello trentino, vinificato a partire da due vitigni dal lignaggio nobile: il teroldego e il lagrein. Il suo colore è una calda tonalità di rosso rubino, con riflessi violacei. Un profumo avvolgente libera sensazioni dolci e complesse di confettura di prugne e more di rovo; il sottofondo è di viola appassita. La trama speziata, ben espressa con sentori di pepe nero, si adagia sulle dolcezze del legno, morbide nella vaniglia, ma anche mentolate e balsamiche. Rigirandolo nel bicchiere arrivano senza imporsi accenni terziari di cuoio. Il gusto conferma la grande classe di questo vino, costruita su un’elegante morbidezza e tannini a grana fine. Nel finale di bocca tornano interminabili scie di frutta rossa, liquirizia e cioccolato. Un vino tecnicamente perfetto, che fino a oggi ha mantenuto un rapporto qualità-prezzo molto buono.