Le patatine al castelmagno

  • -/5
patatine-al-castelmagno
Sale&Pepe

Ingredienti

CREA LISTA DELLA SPESA

Preparazione delle patatine al Castelmagno

1) Per preparare la ricetta delle patatine al Castelmagno, sbuccia 3 piccole patate a pasta gialla per ogni porzione, poi falle bollire in una casseruola che contenga per una metà vino rosso e per l’altra acqua.

2) Una volta tenere, toglile dall’acqua e svuotale. Metti al centro un fiocchetto di burro, aggiungi le scaglie di Castelmagno fino a riempirle e infine guarnisci con qualche bacca di mirto.

Patatine al Castelmagno: conosciamo meglio questo formaggio

Prima di preparare le nostre patatine al Castelmagno dovrai assicurarti di conoscere e gradire il sapore di questo formaggio DOP stagionato. Il Castelmagno è un formaggio italiano a pasta semidura ed erborinata utilizzato prevalentemente nella cucina piemontese, dove viene adoperato per la preparazione di diversi piatti come gli gnocchi di patate conditi con Castelmagno fuso, oppure gustato come formaggio da tavola, accompagnato magari con il miele. Questo formaggio, che viene prodotto prevalentemente con latte vaccino e a volte addizionato con latte ovino o caprino in percentuali comunque piuttosto ridotte, ha veramente origini antiche, tanto che si pensa che la sua produzione sia cominciata intorno all’anno mille. Tuttavia il primo documento in cui viene esplicitamente citato è una sentenza del 1277, con la quale veniva imposto al comune di Castelmagno il pagamento di una tassa da effettuarsi in forme di formaggio Castelmagno appunto. Mentre è di qualche secolo più tardi, precisamente del 1722, un decreto di re Vittorio Amedeo II che ordinava la fornitura di forme di Castelmagno al feudatario locale.

Condividi la ricetta



Abbina il tuo piatto a

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it