Vini d’estate dalle colline picene

Vini d’estate dalle colline picene

Bianco, rosso, rosato, bollicine: ecco una selezione di vini Ciù Ciù da abbinare ai piatti di stagione

Pinterest
stampa
CiùCiù_ErbeSpontanee_24
Sale&Pepe

L'estate era la stagione del vino bianco per eccellenza, intendiamoci, lo è ancora, ma nel tempo qualcosa è cambiato: in altre parole il bianco non ha più l'esclusiva. Insieme a bianchi e bollicine, sono infatti tornati di moda i rosati, fino a pochissimi anni fa considerati vini ‘di serie’ B e oggi di bella moda, con proposte nuove e di gran qualità. L’altra vera novità è il rosso servito freddo, tradizionalmente etichettato dai più come ‘orrore enologico’, oggi goduto dai molti come pratica sdoganata e sorprendentemente gradevole. Se in generale sotto il caldo si privilegia la scelta di vini più freschi, non solo in termini di temperatura a cui vengono serviti, piacciono comunque anche le soluzioni più forti – la gradazione alcolica, anche per i bianchi, continua ad aumentare –robusti  e corposi – persino nei rossi serviti dopo una sosta in frigorifero.

Ecco una selezione di vini da degustare nei mesi caldi, prodotti dall’azienda marchigiana Ciù Ciù.  Maturano nei terreni che dal Mare Adriatico salgono verso le colline Piceno le uve che danno questi vini, tra filari ricchi di biodiversità, sempre più popolati dalle erbe spontanee, tarassaco, pimpinella, boraggine, farinello, caccialepre, tanto per dare alcuni esempi. L’azienda, a conduzione familiare, produce anche etichette biologiche, ottenute cioè senza l’aiuto di fertilizzanti o diserbanti chimici. E adesso, e sempre di più, si dedica anche alla produzione seguendo i principi anche bio-vegani, ossia che non impiegano prodotti di origine animale (per esempio sangue di bue, corna ed unghie, scarti di lavorazione della produzione della carne spesso usati in agricoltura biologica come concime).


124387


MERLETTAIE Offida D.O.C.G. Pecorino

Siamo in un borgo subappenninico marchigiano, famoso per il suo carnevale e per le sue merlettaie: Offida. Lì l’arte del merletto a tombolo si tramanda da secoli di madre in figlia un’arte antica e preziosa la cui origine si perde nella memoria e negli anni. Proprio come l’origine del Pecorino, nobile vitigno autoctono della provincia di Ascoli Piceno, affinato nella storia dei frati benedettini, relegato per decenni su brulli e scoscesi pendii montani dell’appennino. Un vitigno potente, dall'indiscutibile, notevole personalità, un bianco raro e prezioso, austero eppur etereo nella scia che lascia in chi oggi lo degusta grazie alla passione di pochi vignaioli che l’hanno preservato.  Fermentato in legni nobili, ha un prezzo ottimo in rapporto alla qualità (11 euro) e si abbina alla perfezione con il mare: spaghetti con le vongole, antipasti di pesce, gamberi e calamari.

124389



ROSATO  Marche I.G.P. Rosato

Intenso il suo color rosa, intenso il suo profumo: fine ed armonico, questo vino vinificato da uve a bacca rossa è elegante eppur economico: 7 euro. Un vino delicato ottenuto grazie alla coltivazione biologica, e perfettamente vegano. Si abbina bene con antipasti e primi piatti a base di pesce.


124391

ALTA MAREA Vino spumante brut varietà Passerina

Cresce a 280 metri sopra il livello del mare, ma spumeggia come mare, alta marea color luna brillante, spuma compatta e morbida  alimentata da un perlage fine e continuo. Un vino spumante brut  ottenuto da uva Passerina. La brezza porta odor di fiori freschi, colpisce il profumo di zagara. Fior e frutti intensi e bollicine, da consumare come aperitivo. Costa 15 euro; grado alcolico 12°.

124393



BACCHUS Piceno D.O.P. 

Dai vitigni allevati con cura sulle colline marchigiane si ottiene questo vino dal colore rosso rubino con sfumature violacee che nel tempo volge all’aranciato. Così si presenta questo vino che incrocia il Montepulciano e il Sangiovese, un vino fruttato e floreale che va evolvendosi all’etereo, pur tanto al gusto secco, giustamente tannico con corpo spiccato. Un rosso che esprime al meglio le sue caratteristiche tra il primo e il secondo anno di vita. Si abbina con insalata di pollo con cipolle, basilico, pomodorini, olive e peperoni, prosciutto e melone, piatti a base di pollo e tacchino. Perfetto per l’estate, costa 7 euro.






Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it