Avete la tosse? Mangiate il cioccolato

Avete la tosse? Mangiate il cioccolato

Una recente ricerca dimostra che una sostanza contenuta nel cacao blocca gli stimoli che provocano questo fastidioso disturbo. Ma per la “cura” serve quello fondente

Pinterest
stampa
Three chunks of chocolate, stacked
Sale&Pepe

Se avete la tosse e non ne volete sapere di sciroppi, pasticche e aerosol, provate con il cioccolato. È il miglior rimedio naturale per questo malanno che, durante la stagione fredda, perseguita quasi tutti. Funziona molto meglio del miele, del latte o del succo di limone. Lo ha spiegato recentemente in un articolo sul quotidiano inglese “Daily Mail” il professor Alyn Morice, responsabile degli studi cardiovascolari e respiratori della University of Hull e direttore della Hull Cough Cilinic, un’autorità in materia.

“Il cioccolato può calmare la tosse” dice il professore. “So che può sembrare una frase alla Mary Poppins, ma come studioso indipendente che ha speso anni sulla ricerca dei meccanismi della tosse, posso assicurare che l’evidenza è solida come una barretta di frutta e nocciole. Abbiamo appena visto i risultati del più grande studio mondiale sui rimedi senza prescrizione medica intrapreso in Europa. E questi provano che un nuovo medicinale che contiene cacao è più efficace di uno sciroppo standard. La comparazione diretta ha infatti dimostrato che i pazienti che hanno assunto il medicinale a base di cioccolata hanno avuto significativi miglioramenti dei sintomi in circa due giorni”.

Nell'ambito di questi studi, una recente ricerca è stata condotta su 300 persone affette da tosse persistente in 13 ospedali del Regno Unito. Ai volontari è stata somministrata due volte al giorno, per 14 giorni, la teobromina, una sostanza naturale che deriva dal cacao. Tanto è bastato perché il 60% dei pazienti mostrasse segnali di miglioramento evidenti e duraturi.

Il motivo di tale effetto benefico era già stato spiegato in uno studio precedente, condotto dal National Heart and Lung Institute di Londra, secondo cui la teobromina pare in grado di bloccare l’azione dei nervi che stimolano il riflesso della tosse.

Il risvolto piacevole di queste ricerche sta nel fatto che la "cura" pare si possa seguire mangiando direttamente il cioccolato, invece che prendendo un medicinale. A patto che si tratti di quello fondente (che ha un alto contenuto di teobromina) e che venga sciolto lentamente in bocca. “Essendo più vischioso delle medicine standard per la tosse” spiega il professor Morice “è in grado di formare un rivestimento protettivo sulle terminazioni nervose della gola che innescano la voglia di tossire. Questo effetto emolliente spiega perché miele, limone e altri sciroppi zuccherati possono aiutare, ma credo ci sia qualcosa in più nel cioccolato. Sono sicuro che abbia una proprietà farmacologica, una sorta di effetto inibitorio sulle terminazioni nervose”.

Alessandro Gnocchi
25 gennaio 2016

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it