Professione “Narratore del gusto”

Professione "Narratore del gusto"

L’università di Urbino ha istituito un corso di alta formazione per professionisti che dovranno far conoscere l’eccellenza del cibo italiano

Pinterest
stampa
Middle Aged Man Examining Wine
Sale&Pepe

Se è vero che si mangia per vivere, è anche vero che si può parlare di cibo per guadagnarsi da vivere. A voler essere precisi, più che “parlare” si tratta di “narrare”. È la prospettiva indicata dall’Università di Urbino con l’istituzione di un corso di alta formazione per la figura di “Narratore del gusto e della cultura, Comunicatore del benessere e Selezionatore delle tipicità italiane”.

Lo scopo è quello di formare esperti capaci di riconoscere, valutare e selezionare la qualità e l’autenticità delle produzioni tipiche del nostro Paese. Questi nuovi professionisti del gusto dovranno quindi studiare l'anatomia e la fisiologia degli organi di senso, le tecniche e gli strumenti di analisi sensoriale, la mappatura dei gusti sulla lingua, la percezione dei profumi, l'utilizzo dei diversi bicchieri da degustazione, l'interazione tra gli organi di senso, i prodotti Dop e Igp dichiarati in Italia, le certificazioni biologiche e biodinamiche, la qualità dei prodotti agroalimentari anche alla luce dei cambiamenti climatici in atto, le etichette alimentari e il sapore, l'analisi sensoriale del vino, del miele, dell'olio e del formaggio.

In poche parole, si tratta di conoscere e valorizzare attraverso le migliori strategie di comunicazione le “5 T” che rappresentano il vanto della produzione italiana: tradizione, tipicità , territorio, trasparenza, tracciabilità. La professione si presenta ricca di ottime prospettive occupazionali, grazie anche a un lavoro in rete con aziende ed enti del settore agroalimentare e di quello enogastronomico. È quanto spiega il professor Rodolfo Coccioni, del Dipartimento di Scienze della Terra e della Vita dell'università di Urbino, direttore del corso di formazione.

"Questo corso” dice il professore “coinvolge diversi enti, le più importanti imprese dell'agroalimentare e uno staff di alto profilo internazionale. Il nostro Paese è ricco di prodotti agroalimentari ed enogastronomici di alta qualità che sono indissolubilmente legati alla Terra”. Nascerà così una figura professionale capace di comunicare il gusto dell'eccellenza italiana attraverso lezioni teoriche e pratiche e visite guidate dei diversi territori.

“Il settore agroalimentare italiano è in crescita” conclude il professor Coccioni. “Abbiamo fatto rete con enti ed Imprese. I narratori del gusto e della cultura, i comunicatori del benessere e i selezionatori delle tipicità italiane saranno figure professionali con ampie possibilità di impiego nel settore attualmente più dinamico nel nostro Paese. Avranno, naturalmente, sbocchi nell'agroalimentare ma anche in quelli del turismo enogastronomico, della comunicazione del paniere delle produzioni e della ristorazione e dell'hotellerie".

Alessandro Gnocchi
4 maggio 2015


Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it