Un oroscopo gourmet “nel segno del vino”

Un oroscopo gourmet "nel segno del vino"

Lo zodiaco nel piatto e nel bicchiere secondo l’astrochef Antonio Capitani. A quanto pare le stelle ci suggeriscono anche cosa mettere a tavola e Capitani per ogni segno mette in relazione i gusti, la scelta del vino e i comportamenti davanti a un buon piatto.

Pinterest
stampa
Costadoro_NelSegnoDelVino_Mazzarella-Callegaro_Capitani
Sale&Pepe

Oroscopo divertissement per veri gourmet. A quanto pare, l’astrologia non influenza solo la personalità e il carattere, ma anche le scelte in campo culinario. Ad affermarlo è Antonio Capitani, ben noto astrologo e cuoco provetto della prima edizione di Celebrity MasterChef che, con Stefano Callegaro vincitore di MasterChef 4, è stato protagonista di una cooking class “astrale” alla Scuola di Cucina Teatro 7 di Milano.

Capitani, ha spiegato i gusti e le abitudini a tavola e in cucina di ogni segno zodiacale, quali sono i cibi e i vini preferiti e quali sono i migliori segni con cui condividere un pasto. Si può scegliere un vino in base alle proprie congiunzioni astrali? Ebbene si, tanto che Capitani a ciascun segno ha abbinato un’etichetta biologico vegana della cantina marchigiana Costadoro, azienda da sempre votata alla sostenibilità ambientale e all’attenzione nei riguardi di prodotti naturali.

158855Dunque, anche a tavola sono gli astri a guidare i nostri gusti. Per i segni d’aria, come Gemelli, Bilancia e Acquario, l’antipasto è il piatto prediletto. Il Tonno variabile, cucinato da Callegaro, è perfetto. Quattro variazioni di tonno crudo e cotto (carpaccio, tartare, olio cottura e tataki). Il vino ideale per questo piatto è un bianco fresco e piacevole come Marche Passerina La Ferola I.G.P.

Ai segni di fuoco, come Ariete, Leone e Sagittario, che solitamente preferiscono i sapori forti, Capitani abbina un primo nel solco della tradizione. Lo Spaghettone alla milanese, ovvero uno spaghetto grosso trafilato al bronzo, cotto come un risotto e condito con una preparazione a base di zafferano, midollo caramellato e crema di Parmigiano Reggiano. Nel calice invece, versa Offida Pecorino Danù D.O.C.G.

158859Ai segni di terra (Toro, Vergine e Capricorno) Capitani dedica un secondo piatto, il Manzo giramondo preparato da Callegaro con un filetto di manzo marinato nel Garam Masala cotto bleu, curry di verdure e geleé di tzatziki. In abbinamento un vino di gran corpo, Marche Rosso Lo Puro I.G.P.

Per i buongustai nati sotto il segno dei Pesci, del Cancro e dello Scorpione, quindi per tutti i segni d’acqua, ecco il dessert più adeguato, un dolce al cucchiaio: Amaro Piccante & Altre Sensazioni. In pratica, un crumble alla cannella, ganache di cioccolato fondente e peperoncino e crema inglese alla vaniglia, abbinato ad un calice di Spumante Passerina Brut.

Ecco, segno per segno, chi sono i gourmet delle stelle secondo Antonio Capitani.

ARIETE
Per mangiare mangia. Con gusto. E con poche schizzinosità. Ma il fatto è che spesso trangugia. Un po’ come i pellicani. E magari su una gamba sola… Nove Ariete su dieci sono comunque ottimi compagni di convivio, trovano ogni pretesto per brindare.
Se lo invitate: Una bella fiorentina gli procurerà estasi, giubilo, ripetuti orgasmi delle papille gustative. Magari con le patate arrosto. Dolci sì, meglio se al cioccolato.
Compagni di tavola preferiti: i suoi “cugini” di fuoco: Leone e Sagittario. Bene anche l’Acquario.
Compagni da evitare: i Gemelli (troppo snob per i suoi gusti), la Bilancia (troppo affettata), i Pesci. 
Il vino consigliato: Rosso Piceno Superiore D.O.P. di Costadoro

158867TORO
Il suo palato è fra i più onnivori dello zodiaco. E più l’atmosfera conviviale è “ruspante”, più è contento. Intendiamoci, non è un cavernicolo, ma piuttosto che il ristorante super raffinato, a lui piace la trattoria “Da Mamma Cesira” dove può soddisfare la propria libidine in un mare di besciamelle, ragù alla bolognese e fagioli con le salsicce. Senza dimenticare il dolce, meglio se al cucchiaio.
Se lo invitate: Già elencato sopra ciò che gli piace, il vino preferibilmente rosso.
Compagni di tavola preferiti: il Toro stesso, ovviamente. Il Cancro, che gli serve il cibo dal vassoio al piatto, il Capricorno, che mangia anch’esso come una betoniera.
Compagni da evitare: l’Ariete, la Bilancia, l’Acquario, il Sagittario.
Il vino consigliato: Montepulciano d’Abruzzo D.O.P. di Costadoro.

GEMELLI
Più che mangiare, solitamente pilucca. Assaggia. Sbocconcella. E adora fare lo slalom fra tartine, stuzzichini, antipastini, come se fosse un Alberto Tomba della tavola. Va matto anche per i piatti unici, ma generalmente non è uno che mangia tutto.
Se lo invitate: Cena o pranzo variegatissimi, con tante pirofiline a tavola, assaggi di primi, girotondi di secondi. Vino fresco, bianco, magari frizzantino.
Compagni di tavola preferiti: bene la Bilancia, altrettanto snobbino; bene l’Acquario e il Leone.
Compagni da evitare: il Toro, il Cancro, il Sagittario.
Il vino consigliato: Falerio Le Ginestre D.O.P. di Costadoro

CANCRO
Innanzitutto sia chiaro: nulla è più buono di ciò che prepara la sua mamma. O di ciò che prepara lui (o lei) stesso. Per la genitrice non possiamo esprimerci. In quanto a lui, invece, bisogna riconoscere che solitamente è un gran cuoco. Oltre che un gran mangiatore. I dolci sono la sua passione, i primi piatti lo seducono da morire, la “scarpetta” è il suo hobby preferito, formaggi, latticini e latte costituiscono la sua ambrosia…
Se lo invitate: Curate sia la preparazione delle pietanze, sia l’atmosfera, che deve essere quanto più casalinga possibile. Perché si sa, dove c’è Cancro c’è casa…
Compagni di tavola preferiti: il Cancro stesso, il Leone, il Toro, i Pesci.
Compagni da evitare: i Gemelli, l’Acquario, l’Ariete.
Il vino consigliato: Marche Passerina La Ferola I.G.P. di Costadoro

158871LEONE
Il cibo? Un godimento sublime innanzitutto. Ma anche un’occasione per riunire a tavola le persone care e magari far tardi fra un bicchiere di quello buono e quattro chiacchiere in allegria. La carne è generalmente la sua passione (d’altronde si è mai visto un leone nella savana mangiare un passato di ceci?), ma anche il pesce lo conquista.
Se lo invitate: Apparecchiate come se aspettaste Carlo e Camilla, preparategli piatti sostanziosi (e tenete conto che mangia spesso per due), stappate del buon vino.
Compagni di tavola preferiti: la Bilancia, i Gemelli, la Vergine, il Sagittario.
Compagni da evitare: l’Acquario, lo Scorpione.
Il vino consigliato: Rosso Piceno Superiore Il Cardinale di Costadoro

VERGINE
La sua reputazione di persona attentina a tutto ciò che mangia, a ciò che beve, a ciò che respira… andrebbe smentita. Sì, perché a tavola manda giù di tutto. Senza ritegno. Si tratti di carne, di pesce, primi, verdure e quant’altro. Quando cucina segue comunque le ricette a puntino, è bravissimo nel fare le conserve.
Se lo invitate: Puntate sul tradizionale, senza concessioni sul genere “mangiamo strano”. Pasta e risotto lo entusiasmano, carne e pesce idem. Una cosa: in genere per questo segno sono indispensabili frutta e verdura: non fateglieli mancare. Vino rosso, preferibilmente.
Compagni di tavola preferiti: il Toro, il Cancro e il Capricorno.
Compagni da evitare: Gemelli e Bilancia.
Il vino consigliato: Rosso Piceno D.O.P. di Costadoro

BILANCIA
Lui profeta del bon ton? Certo. Ma anche del bon manger… Perché è uno che a tavola non si nega niente. Evidenziando sempre e comunque le proprie buone maniere, l’attenzione per il dettaglio, la predisposizione a tenere viva la conversazione, intrattenendo piacevolmente gli interlocutori. A tavola gli piacciono le cose semplici.
Se lo invitate: Ardua impresa. La tavola deve essere impeccabile, le pietanze presentate a regola d’arte. Qualunque cosa gli prepariate va bene, dalla carne al pesce, purché cucinata senza troppi intingoli o elaborazioni strane.
Compagni di tavola preferiti: i Gemelli, il Leone.
Compagni da evitare: l’Ariete, il Toro, la Vergine.
Il vino consigliato: Vino Spumante Passerina Brut di Costadoro

SCORPIONE
E’ il commensale meno schifiltoso dello zodiaco. Mangia infatti di tutto, anche ciò che ad altri provoca orrore: dalle “gioie” di toro, alle interiora, dalle lumache alle anguille, dalla testina alle rane. Ama comunque i sapori forti, anche speziati e piccanti, come la sua natura di amante “all’arrabbiata”; gli piacciono i crostacei, i dolci.
Se lo invitate: Una bella tavola apparecchiata coi toni del rosso, del porpora, dei colori accesi, lo allieterà comunque fin da subito.  
Compagni di tavola preferiti: il Sagittario, il Capricorno.
Compagni da evitare: il Leone, la Bilancia, i Pesci.
Il vino consigliato: Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.P. di Costadoro

158873SAGITTARIO
E’ un cultore della cucina senza frontiere. Ama quella italiana come la giamaicana, la cinese come la guadalupegna. Sì, perché il Sagittario stesso è un cittadino del mondo. E il bello è che qualunque cosa (o quasi) gli si mette davanti, la mangia. Compagno di tavolata festoso e chiacchierone, ha sempre una valanga di argomenti da trattare.
Se lo invitate: Una bella risottata, una spaghettata, un brasato o una grigliata di pesce e/o carne faranno perfettamente al caso suo. Magari preceduti da un ampio plateau di affettati vari. Meglio se provenienti da più parti d’Italia.
Compagni di tavola preferiti: l’Ariete e il Leone.
Compagni da evitare: il Toro, i Gemelli.
Il vino consigliato: Trebbiano D’Abruzzo D.O.P. di Costadoro

CAPRICORNO
Sgombriamo subito il campo da ogni equivoco. Sembra freddo. Ma non lo è. Anzi. Il nucleo della sua personalità è un concentrato di sensualità (rivolta anche ai piaceri della tavola). Solo che lo tiene nascosto sotto una dozzina di strati di carta stagnola, che costituiscono l’ispida maschera con la quale ama presentarsi al mondo. A tavola, però, qualche squarcio nella sua corazza si apre.
Se lo invitate: Non dà problemi su questo o su quello: mangia tutto, in genere. Ma nove Capricorno su dieci, al dolce preferiscono il salato.
Compagni di tavola preferiti: Toro, Vergine e Scorpione.
Compagni da evitare: l’Ariete, i Gemelli.
Il vino consigliato: Offida Pecorino Danù D.O.C.G. di Costadoro

ACQUARIO
Urca, se mangia! Alla faccia di quei luoghi comuni che lo descrivono tutto orientato verso la macrobiotica e le mode alimentari più strambe. Affatto: anche se per molti aspetti l’Acquario è certamente trasgressivo e bastian contrario, a tavola si rivela tendenzialmente tradizionale. Un tipo pasta e fagioli o bucatino all’amatriciana, insomma. Anche se non gli dispiace la cucina etnica e sperimentare ricette, gusti e accostamenti di sapori nuovi.
Se lo invitate: Non è molto attento all’aspetto salutista del mangiare, anzi, lui manda giù tutto e non fa il conto dei grassi, degli zuccheri, delle calorie. Il segreto per conquistarlo a tavola? Cucinargli piatti tradizionali resi sfiziosi da un tocco di creatività.
Compagni di tavola preferiti: i Gemelli, l’Acquario.
Compagni da evitare: il Toro, il Cancro, il Leone.
Il vino consigliato: Marche Rosso Lo Puro I.G.P. di Costadoro

PESCI
Il suo è il segno della spiritualità. Ma quando si tratta di mangiare, lo spirito lo mette volentieri da parte e privilegia il corpo. Palato e gola in primis. Il cannibalismo è la sua specialità, per cui il pesce gli piace tanto tanto. E non prova il minimo rimorso.  
Se lo invitate: Che cosa preparargli è scritto sopra. Accompagnato da vini di prima qualità. Perché ai Pesci le libagioni piacciono parecchio.
Compagni di tavola preferiti: il Cancro e i Pesci.
Compagni da evitare: Ariete e Scorpione.
Il vino consigliato: Cerasuolo d’Abruzzo D.O.P. di Costadoro

Mariacristina Coppeto
maggio 2018

SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it