Come cucinare i fiori di zucca

fiori di zucca
Sale&Pepe

I fiori di zucca si possono raccogliere sia dalle zucchine, e sono quelli che normalmente si trovano dal fruttivendolo, che dalle zucche. I fiori di zucchina hanno petali più appuntiti e colore più aranciato dei fiori di zucca, ma sono meno profumati; si dividono in maschili, dal peduncolo lungo e sottile e venduti a mazzetti, e femminili, che crescono sulla punta dei frutti. I fiori di zucca hanno dimensioni maggiori rispetto a quelli di zucchina e una corolla "robusta" più facile da farcire.

156807In cucina, i fiori di zucca sono una vera delizia! Sono un ingrediente versatile dal sapore delicato ma gustoso e dall’aspetto estetico in grado di rendere gradevole e colorato ogni piatto. Nella tradizione italiana è sempre stato associato a preparazioni molto golose: fritti, in padella, ripieni al forno o con la pasta. Non tutti sanno, però, che i fiori di zucca hanno discrete proprietà nutrizionali: sono composti per più del 90% di acqua, quindi ortaggi diuretici e drenanti; sono poveri di grassi (0,4 grammi ogni 100) e ricchi di proteine (1,7 grammi ogni 100) e sono presenti anche alcuni sali minerali e vitamine in particolare la vitamina A e il ferro. I fiori di zucca sono un alimento sano e facilmente digeribile e se mangiato crudo o cucinato in maniera leggera, hanno un basso potere calorico: 100 gr di fiori di zucca si contano 12 calorie; dunque sono perfetti anche per chi vuole mantenersi in linea, ma con gusto! Tuttavia, la frittura ed alcuni ingredienti, come le alici o la mozzarella, ne aumentano il valore energetico. Il colore giallo-arancio, inoltre, è indice dell’elevata presenza di carotinoidi, che svolgono un’importante azione antitumorale.


Come scegliere i fiori di zucca

156799I più diffusi, quelli che troviamo dal fruttivendolo o al supermercato, generalmente sono fiori di zucchina che hanno una forma più allungata, un colore brillante giallo-arancione con delle striature e odore poco pronunciato. Quelli di zucca, meno diffusi e raccolti perlopiù dalle varietà Cucurbita moschata e Cucurbita maxima, sono più profumati e hanno petali meno appuntiti, tendenzialmente sono meno aranciati e più piccoli di dimensioni rispetto a quelli di zucchina; apprezzati in cucina perché hanno una corolla "robusta" e facile da farcire. 
Come già detto, ogni pianta di zucchini (o di zucche) produce sia fiori femminili sia maschili. Questi ultimi, sia quelli della zucca che quelli della zucchina, crescono su sottili peduncoli; i femminili, invece, sono quelli da cui si sviluppa il frutto che, nel caso delle zucchine, cresce partendo dalla base del fiore. Il fiore resta attaccato al frutto fin quando quest’ultimo è maturo. Generalmente si raccolgono di più i fiori maschili e sono venduti a mazzetti; i femminili spesso li vendono attaccati alle zucchine. 
I fiori di zucca e di zucchina sono commestibili e la vera discriminante durante l'acquisto è la freschezza!

Come acquistare i fiori di zucca

I fiori di zucca sono un prodotto ortofrutticolo distribuito fresco sui banchi dei mercati da maggio ad agosto. Quelli che trovi in inverno nei frigoriferi di alcuni supermercati, spesso confezionati in vaschette, sono prodotti in serra.
Quando acquisti i fiori di zucca, sceglili leggermente aperti, così sarà più facile pulirli. Inoltre, i fiori di zucca devono essere integri e sodi, di colore vivace e il pistillo giallo acceso, senza parti, scure o troppo morbide.

Per lavarli, tuffali velocemente in una ciotola di acqua fredda, senza lasciarli a bagno. Sgocciolali delicatamente e disponili su un telo o su carta da cucina ad asciugare, senza toccare i petali per evitare di sciuparli. Poi accorcia il gambo, apri delicatamente la corolla con le dita ed elimina il pistillo interno (dal gusto amarognolo) con un coltellino.

Come conservare i fiori di zucca

Dopo l'acquisto, i fiori maschi resistono un paio di giorni con il gambo a mollo in acqua ma vanno cucinati al più presto e prima che sfioriscano e perdano la loro consistenza soda. Se non vuoi cucinarli subito, puoi avvolgerli in un foglio di carta da cucina, senza schiacciarli, e tenerli in frigo 1-2 giorni, ma lontano dal fondo e dalle pareti troppo fredde. I fiori femminili se lasciati attaccati alla zucchina, si mantengono freschi per 1-2 giorni in frigo. Per non rovinarli i fiori vanno staccati solo nel momento in cui decidiamo di mangiarli!

Come pulire i fiori di zucca

156789Pulire i fiori di zucca non è difficile ma richiede molto tempo perché i fiori sono delicati e vanno puliti uno ad uno e maneggiati con molta cura. Se decidi di pulire i fiori, dovrai cucinarli dopo poco tempo.
Per pulirli segui i seguenti passaggi: accorcia prima il gambo, poi apri delicatamente la corolla con le dita ed elimina il pistillo interno (dal gusto amarognolo). Infine, togli le foglioline che si trovano all'esterno, aiutandoti con un coltellino o con delle forbicine. 
Per lavarli, tuffali velocemente in una ciotola di acqua fredda, senza lasciarli a bagno. Sgocciolali delicatamente e disponili su un telo o su carta da cucina ad asciugare, senza toccare i petali, facendo attenzione a non sciuparli.

Come cucinare i fiori di zucca

I fiori di zucca si gustano generalmente cotti, soprattutto fritti o farciti e sono protagonisti di tante ricette tradizionali e fantasiose anche molto diverse tra loro. Basta scegliere. 
Puoi prepararli farciti e cuocerli fritti, oppure al forno o in padella, per un secondo piatto leggero ma gustoso o come antipasto. Puoi usare i fiori di zucca per preparare un contorno da abbinare a piatti di carne o di pesce oppure per condire la pasta o arricchire deliziosi risotti o anche rendere speciale una semplice frittata! Se ti piace preparare piatti più elaborati, impiega i fiori di zucca come ingrediente protagonista di un timballo o di una torta salata.


Fiori di zucca fritti

I fiori di zucca fritti in pastella sono perfetti come finger food ma anche un antipasto sfizioso o un secondo appetitoso da preparare soprattutto in primavera o in estate. Puoi decidere se mangiarli vuoti o farcirli in modo sfizioso (un abbinamento classico è con mozzarella e acciughe). Prepararli è semplice. Realizza prima una pastella più o meno liquida, secondo la ricetta che vuoi realizzare, immergi i fiori e poi friggili in olio di semi (arachide, girasole oppure mais) bollente: l’olio, per garantire una frittura croccante, deve essere scaldato a una temperatura di 180°.

La pastella tradizionale semplice e leggera è ottenuta mescolando farina, acqua fredda gasata e sale ma esistono diverse varianti con farina di riso, con uova o con lievito secondo i gusti personali e la ricetta che vuoi realizzare. Per gustare i fiori di zucca in pastella buoni e croccanti, vanno serviti rigorosamente caldi! Per prepararli, segui questi semplici passaggi:

1) Pulisci i fiori di zucca e prepara una pastella a base di farina, acqua frizzante fredda e sale. 
2) Scalda l’olio per friggere in una padella larga con il fondo spesso. Immergi i fiori di zucchina nella pastella e adagiateli delicatamente nell’olio bollente, pochi per volta. 
3) Falli dorare 1-2 minuti su entrambi i lati, quindi, scolali uno per volta con l’aiuto di una schiumarola. Adagiali su un foglio di carta assorbente per frittura, per eliminare l’eventuale olio in eccesso, salali, se necessario, e servi i tuoi fiori di zucca in pastella subito.

Fiori di zucca cotti al forno

156795I fiori di zucca farciti e cotti al forno oltre ad essere buoni e appetitosi, sono anche leggeri e molto versatili in cucina. Puoi divertirti a farcire i fiori di zucca con sfiziosi ripieni a base di prosciutto e formaggio o ricotta ma anche carne, verdure, gamberi o tonno. Puoi frullare il ripieno o lasciarlo a dadini, puoi prepararli in anticipo e infornarli poco prima di andare in tavola, mangiarli caldi e fumanti o appena tiepidi o servirli come antipasto o secondo piatto!

Fiori di zucca cotti in padella

Se ti piacciono i fiori di zucca farciti, ma hai bandito la frittura dalla tua dieta, puoi cuocerli in padella in modo leggero e veloce! Dopo aver farcito i fiori di zucca con il ripieno che più ti piace, disponili in una padella con un filo di olio extravergine di oliva e un po’ di acqua sul fondo, coprili con il coperchio, falli cuocere 10 minuti e servili caldi.
In alternativa, puoi saltare i fiori interi o a striscioline in una padella antiaderente con un filo di olio extravergine di oliva e uno spicchio di aglio, aggiungi un po’ di acqua e cuocili rapidamente fino a quando saranno un po’ asciutti. Puoi gustarli come contorno o usarli per arricchire una frittata. Se in cottura aggiungi qualche zucchina dei gamberetti e lo zafferano, puoi condire la pasta!



Testo aggiornato da Velia Cariglia

Condividi


  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it