Una banana al giorno toglie il cardiologo di torno

Una banana al giorno toglie il cardiologo di torno

Un recente studio americano conferma che una dieta ricca di potassio durante l’adolescenza aiuta a contrastare l’ipertensione e a prevenire le malattie cardiovascolari in età adulta

Pinterest
stampa
Young woman blowing inflatable banana
Sale&Pepe

Secondo un gruppo di scienziati americani introdurre la giusta quantità di potassio sin da bambini e aumentarlo via via proporzionalmente durante l’adolescenza avrebbe effetti positivi nel contrastare l’alta pressione sanguigna da adulti, prevenendo le malattie cardiovascolari. Al contrario, una dieta a basso contenuto di sodio non avrebbe alcuna influenza nel contrastare l’ipertensione in età adulta.

È quanto emerge dallo studio pubblicato sul sito Jama Pediatrics (per saperne di più clicca qui) e condotto dal Prof. Lynn L. Moore della Boston University, che per una decina di anni ha monitorato le abitudini alimentari e la pressione sanguigna di 2.185 ragazze di età compresa tra i 9 e i 10 anni. Coloro che durante l’adolescenza hanno seguito un regime alimentare con la giusta quantità di potassio hanno fatto registrare una pressione sanguigna più bassa rispetto alle ragazze che hanno mangiato cibi meno ricchi di potassio. Al contrario, l’alto o il basso contenuto di sale e quindi la precentuale di sodio introdotta nella dieta risulta non aver avuto alcuna influenza. Dunque lo studio suggerisce di concentrarsi su una crescente assunzione di cibi ricchi di potassio piuttosto che sulla diminuzione di quelli ricchi di sodio.

Che il potassio sia un minerale indispensabile per la salute del nostro organismo è noto: fondamentale nel regolare il funzionamento dei muscoli e quindi del ritmo cardiaco, è particolarmente necessario durante l’infanzia e l’adolescenza, quando si stanno formando i tessuti.

Ma quali sono gli alimenti teenager friendly?

Prima di tutto le banane: rimedio naturale contro la pressione alta, una banana contiene 420 mg di potassio, mentre una confezione di uvette ne conta circa 350 mg. Una porzione di yogurt magro ne ha più di 500 mg, ma la quantità è destinata ad aumentare se si aggiunge della futta fresca a pezzetti: le varietà che apportano una buona quantità di questo prezioso minerale sono i kiwi, le pesche, la papaia e il cocco. Anche una costoletta di maiale è un'ottima fonte di potassio, ma, a parità di percentuale, i medici raccomandano di preferire la carne bianca, che contiene meno grassi e dunque è meno calorica. E per i più virtuosi, anche le verdure a foglia verde ne contengono una buona quantità. Da tenere sotto controllo anche l’eccessiva sudorazione, che, soprattutto nei mesi caldi o per i bambini e gli adolescenti che praticano sport, a lungo termine può portare a una carenza potassio.

Silvia Tatozzi
30 aprile 2015

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it