Il poke hawaiano è il foodtrend dell’estate: dove mangiarlo a Milano

Il poke hawaiano è il foodtrend dell’estate: dove mangiarlo a Milano

Un’esotica insalata di pesce crudo che arriva dalle coste Pacifiche delle isole Hawaii: fresco, nutriente ed estivo, il poke è decisamente il foodtrend del momento!

Pinterest
stampa
Milano_Poke
Sale&Pepe

Il fenomeno del pesce crudo è stato una vera e propria rivoluzione gastronomica negli ultimi anni: dopo sushi, sashimi e ceviche è ora il momento del poke, l’ultima tendenza “importata” dalle barche dei pescatori dell’oceano Pacifico settentrionale, in particolare dalle isole Hawaii. In lingua hawaiana il nome, che si pronuncerebbe “poh-kay”, significa proprio «tagliato a pezzetti grossolani», e consiste in pesce crudo senza lische, tagliato a cubetti e servito in una ciotola assieme ad altri ingredienti, come alghe, riso e uova di pesce.

I critici gastronomici statunitensi l’hanno definito «salutare, altamente personalizzabile e veramente bello da vedere», ed è proprio per questo motivo che il poke è divenuto uno dei piatti più richiesti in mezzo mondo. Si tratta dell’hawaiian soul food per eccellenza, tradizionalmente di piovra o di tonno: sebbene in origine fosse un “piatto povero” dei pescatori, ora è diventato un foodtrend proposto in fantasiose interpretazioni in diversi locali e ristoranti americani, europei, e da qualche mese anche milanesi.

Tra i tanti nati nell’ultimo periodo, ecco i cinque migliori dove assaggiarlo.

163305

Pokeia, Via Magolfa 25/27

Aperto da poche settimane, Pokeia nasce dalle menti (e dagli sforzi) di tre giovani e coraggiosi imprenditori; i suoi sfiziosi poke sono sia in versione signature (4 in tutto, più una special bowl che cambia mensilmente) che componibili al bancone. Trenta coperti in un locale dove ogni aspetto è curato nei minimi dettagli, dal cibo all’originale interior design, destinato a diventare uno dei più fotografati della città. Oltre al main course, una selezione di ottimi starters – tra cui spicca il poke tacos – di freschissimi smoothies bowls e di gustosi dessert preparati con cura dallo chef Vincenzo Mignuolo. Non mancano birre hawaiane, soft drinks e cocktails che portano la firma inconfondibile dello staff del Mag Cafè. Il posto giusto per prendersi una pausa dalla frenesia di Milano, chiudere gli occhi e sognare, almeno per un attimo, di trovarsi su una spiaggia del Pacifico.

163308

I Love Poke, Piazza Mercanti; Via Fabio Filzi 4; Via Tortona 20

È uno dei primi arrivati, che recentemente ha triplicato la sua presenza su suolo milanese, a conferma del fatto che gli adepti del culto del poke sono sempre più numerosi. In ogni location la formula rimane comunque la stessa: bowl da comporre con una base di riso bianco, integrale o insalata; da abbinare a proteine a scelta tra salmone, tonno, branzino, polpo, pollo, angus beef e tofu; a cui aggiungere topping come pomodorini, cetrioli, carote, cipolla rossa di Tropea, zenzero, mandorle, edamame o altri più esotici come alghe wakame, alghe nori, tobiko, avocado e mango. Tra le tante combinazioni possibili, nessuno uscirà a bocca asciutta… e tutti con la creatività parecchio stimolata!

163311

Poku Poke Place, Corso Sempione 12

(Quasi) tutti a Milano conoscono Bomaki, l’uramakeria brasiliana che negli ultimi anni ha spopolato nel capoluogo meneghino. I fan del fortunato format saranno allora felici di sapere che il suo chef Jeric Bautista ha da poco inaugurato Poku Poke Place, una piccola alcova con splendido dehor dove gustare la bowl che sta conquistando i palati di tutto il mondo. La proposta si compone di dodici golose ed equilibrate ricette equilibrate con un tocco asian dato dai dressing (yuzu, sesamo, teriyaki): le basi sono riso integrale o bianco cotto in stile giapponese; le proteine includono salmone, tonno, polpo, granchio soffice, branzino, tofu e naruto. Ad accompagnare il tutto, squisiti cocktail di frutta freschissima per un’esperienza 100% hawaiana.

163314

Maui Poke, Via S. Vittore Al Teatro 3

Non distante dal Duomo e da Piazza Affari, lo scorso sei aprile ha inaugurato questo locale, il cui design richiama in modo chiaro lo stile hawaiano. Legno, colori vivaci, atmosfera rilassata e una particolare attenzione agli ingredienti biologici e alla sostenibilità ambientale: nove proposte di bowl, con tonno, salmone, gamberi e polpo – oltre a quella vegana – e una serie di secondi piatti tra cui spiccano la ceviche hawaiana, l’avocado burger, il taco e il pollo hawaiano. In carta sono anche presenti ottimi i cocktail e dolci come la cheesecake.

163317

Pokeria, Corso Venezia 31; Corso XXII Marzo 25; Piazza XXV Aprile 7

Anche la Pokeria conta diverse già sedi in città ed è una delle destinazioni più amate dagli amanti del poke. Non molti però sanno che si tratta della derivazione di un noto ristorante giapponese, Nimasushi, presente oltre che a Milano anche a Firenze, Giussano e Mariano Comense. Il menu in questo include i classici poke di salmone, tonno o mix, che comprende anche branzino, gambero, coriandolo e salsa BBQ; la scelta è tra combinazioni “fai da te” e ricette pronte con ciotole di tre dimensioni.

Marianna Tognini
luglio 2018

SCOPRI I CORSI DI CUCINA DI SALE&PEPE

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it