Cosa succede alla famiglia dopo 2 settimane di cibo bio

Cosa succede alla famiglia dopo 2 settimane di cibo bio

Un esperimento svedese mostra come eliminare i pesticidi dalla dieta. E dal proprio corpo. Con due settimane di cibi naturali si vedono già i primi risultati

Pinterest
stampa
Parents feeding daughter (2-3)
Sale&Pepe

Una normale famiglia svedese, papà, mamma, e tre figli. Prima, mangiavano cibo non bio. Poi, l'esperimento: per due settimane hanno mangiato solo cibo biologico. Ecco cosa è successo.

Una catena di supermercati in collaborazione con un grande centro studi scientifico ha condotto in Svezia un esperimento (clicca qui) durato tre settimane: una famiglia con tre figli, i Palmbergs. Mamma Anette, papà Matts, le giovani Vendela ed Evelina e il piccolo Charlie sono passati interamente al consumo di cibi biologici, abbandonando la dieta precedente fatta di prodotti non biologici. La loro situazione fisica è stata monitorata dal Swedish Environmental Research Institute.

Prima dell'inizio dell'esperimento, a ogni membro della famiglia sono stati prelevati campioni di urina. Dalle analisi è emerso che contenevano una varietà di chimici e pesticidi, tra cui fungicidi, insetticidi e prodotti regolatori della crescita delle piante. Nei campioni di urina prelevati a qualche giorno di distanza dall'inizio dell'esperimento, i pesticidi erano dominuiti drasticamente, e nel giro di due settimane erano scomparse quasi tutte le 12 sostanze chimiche prese in considerazione.

I sondaggi rivelano che esiste ancora una fetta consistente di cittadini che non capiscono o non credono ai vantaggi dell'agricoltura biologica. La scelta di consumo standard dei Palmbergs era data semplicemente dal fatto che, essendo un nucleo grande, il cibo non biologico è meno caro, e quindi più adatto al loro budget famigliare. Le due ragazzine sono state “disgustate” nello scoprire che la loro dieta era fatta di pesticidi. E mamma Anette alla fine ha dichiarato: “Una gran quantità di prodotti chimici sono stati rimossi dai corpi dei miei figli. Adesso, non voglio che vi tornino”.

I risultati dello studio chiariscono l'importanza del cibo quale fonte d'esposizione alle sostanze chimiche dei pesticidi, e indicano che tale esposizione si riduce di una media del 95% quando si opta per una dieta basata su cibo biologico al 100%.

I pesticidi sicuramente fanno male alla salute del Pianeta, ma fanno anche male alla salute umana? Dalle allergie al diabete, dalle dermatiti al deficit da attenzione e iperattività, dall'infertilità alle malformazioni fetali, dai tumori al Parkinson, fior di studi dimostrano come l'esposizione ai pesticidi possa avere effetti negativi gravi sulla nostra salute. Lo studio pilota svedese mette alla luce il fatto che i livelli dei singoli pesticidi nelle urine prima dei test rientravano entro i valori legalmente considerati accettabili. La loro combinazione e interazione, però, rende i lor effetti diversi, e tendenzialmente più pericolosi – e non ci sono studi approfonditi su tutte le combinazioni, così come non esiste la certezza scientifica sul fatto che siano sicuri per l'organismo tutti messi insieme, e a lungo termine. Esiste invece la certezza che, mangiando cibo che rispetta la salute della Terra e degli altri animali, la salute umana ne giova ugualmente.

Carola Traverso Saibante

26 maggio 2015

Condividi

  • Ricette via mail

  • Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere settimanalmente suggerimenti, consigli e ispirazioni.

Accedi

Registrati, gioca, diventa Gourmet e pubblica le tue ricette su Salepepe.it